L'alukina è un rimedio davvero efficace contro la dermatite seborroica?

alukina

La nuova speranza per chi soffre di dermatite seborroica si chiama Alukina ed è un composto a base di allume di Rocca, acido glicirretico e retinil palmitato la cui efficacia è stata dimostrata sia dall'esperienza clinica, sia da uno studio presentato al congresso 2011 dell'Isplad (International-Italian Society of Plastic-Regenerative and Oncologic Dermatology) e successivamente pubblicato sul Journal of Plastic Dermatology.

Lo studio, condotto su 50 pazienti di età compresa fra i 25 e i 60 anni che non si stavano sottoponendo a nessuna terapia contro la dermatite da almeno un mese, ha dimostrato che l'Alukina è efficace già dopo una settimana di trattamento e che può eliminare completamente il disturbo se viene utilizzata per un mese intero. L'importante è applicare la crema quotidianamente per 2 volte al giorno.

I risultati sono sorprendenti: dopo 7 giorni di trattamento l'eritema e la desquamazione sono intense solo, rispettivamente, nel 3% e nel 2% dei casi. Dopo 14 giorni, invece, resistono solo un lieve eritema e una lieve desquamazione, rispettivamente, nel 37% e nel 45% dei casi. Chi non trova nessun beneficio nell'uso della crema è, in genere, un paziente che ha provato già a lungo a sconfiggere la dermatite seborroica con i farmaci senza, però, ottenere risultati e che, probabilmente, non risponde più alle cure.

L'uso dell’Alukina deve essere consigliato dal dermatologo, ma non ha particolari effetti collaterali. Ecco le proprietà delle sostanze naturali che la compongono.


  • Allume di rocca (bisolfato di alluminio e di potassio): è un minerale di origine vulcanica a pH acido con proprietà antimicotiche, astringenti e antisettiche e regolarizza la produzione di sebo. Abbassando il pH contrasta la crescita dei batteri sulla superficie della pelle.
  • Retinil palmitato: è un derivato della vitamina A che favorisce le difese immunitarie della pelle, stimola il ricambio cellulare, mantiene l'idratazione e contrasta la produzione di radicali liberi e, quindi, l'invecchiamento delle cellule.
  • Acido glicirretico: estratto dalla liquirizia, riduce il rossore restringendo i capillari sanguigni, favorisce la cicatrizzazione e restituisce compattezza alla pelle. Non solo, questa molecola favorisce anche l'assorbimento degli altri componenti dell'Alukina.

Via | Rassegna Stampa Isplad; alukina.com
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: