Gravidanza, troppo acido folico favorirebbe il rischio autismo

Sì all’acido folico se assunto con la giusta moderazione. Mai esagerare nelle dosi perché può avere effetti negativi sulla salute del bambino.

acido folico prima di concepire

Mai esagerare, con i farmaci e anche con le vitamine. Un’analisi della della Johns Hopkins Bloomberg School of Public Health suggerisce che un eccesso di acido folico in gravidanza potrebbe esporre il bambino a rischio autismo. Da anni si consiglia l’assunzione di vitamina B9 prima del concepimento e nel primo trimestre di gestazione per prevenire alcune malformazioni congenite, soprattutto a carico del tubo neurale.

Gli esperti hanno ora scoperto che se una neomamma ha un livello troppo elevato di folati dopo il parto e anche di vitamina B12 il rischio di un disturbo dello spettro autisco aumenta di 17,6 volte. M. Daniele Fallin, direttore del Centro per l'autismo della Bloomberg g School, ha così commentato:

"Una supplementazione adeguata è protettiva: questa è ancora la verità con l'acido folico. Sappiamo da tempo che una carenza di folati nelle donne incinta è dannosa per lo sviluppo del suo bambino. Ma ora sappiamo anche che una quantità eccessiva può causare danni. Dobbiamo puntare a livelli ottimali di questa importante sostanza nutritiva".

Via | Jhsph

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail