Dieta vegana, le migliori fonti di vitamina B12

La dieta vegana o vegetariana può provocare delle carenze: ecco gli alimenti più ricchi di B12.

Chi segue la dieta vegana o vegetariana deve stare molto attento a non incorrere in carenze nutrizionali. La più comune è quella di vitamina b12. È importante quindi assumere un supplemento vitaminico o concentrarsi sulle fonti principali presenti sulle nostre tavoli. Una carenza può infatti causare stanchezza, stress, depressione, anemia e nei casi più gravi danneggiare il sistema nervoso. Ecco quindi i cibi più ricchi.


  • Formaggio. Sono state stimate più di 300 varietà di formaggio e, secondo una ricerca, quello che contiene più vitamina B12 è quello svizzero. Inoltre, è fonte di calcio, fosforo, vitamina A, zinco e proteine.
  • Uova. I vegetariani le mangiano, i vegani solo se allevate e cresciute con una determinata filosofia. Considerato che mangiare le uova crude non è sicuro, si consiglia di farle bollire.
  • Yogurt. Un vasetto di magro dà un apporto 1,3 grammi di vitamina B12. Si tratta del 53% bisogno quotidiano.
  • Latte. È un prodotto essenziale nella dieta e in cucina. Il consumo di quotidiano dovrebbe coprire i bisogni di B12 ( 100 grammi di latte equivalgono al 19% della razione giornaliera di di B12)

Altre fonti vegane di vitamina B12 sono maionese vegan, tempeh, latte di cocco, latte di soia, lievito alimentare, latte di mandorle e gelato alla vaniglia.

Via | stylecraze

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail