Porridge d'avena, i benefici e la ricetta

Il porridge d'avena è un piatto tipico della cucina anglosassone composto da farina d'avena bollita e aggiunta di bacche, semi o noci.

Oat porridge with pomegranate seeds

Si tratta di un alimento adatto alla prima colazione in quanto fornisce una buona quantità di fibre che aumentano se alla farina d'avena si aggiunge della frutta secca o dei semi.

Questa preparazione è molto indicata per la colazione invernale in quanto calda e apportatrice anche di energia e sostanze nutritive. Le fibre contenute aiutano a regolare il livello degli zuccheri nel sangue e i carboidrati complessi contenuti nella farina d'avena vengono assorbiti lentamente fornendo energia a lungo termine.

1 tazza di porridge contiene circa 4 gr di fibre e 30 gr di carboidrati, ovviamente la quantità dei carboidrati aumenta se al porridge si aggiungono latte, dolcificanti o frutta. E aumentano anche le calorie, anche se una porzione moderata di porridge consumata al mattino può comunque aiutare la perdita di peso in quanto stimola il senso di sazietà grazie proprio alle fibre contenute.

Il porridge costituisce la colazione ideale per chi soffre di anemia. Apporta infatti un ottimo quantitativo di ferro, circa 14 mg per tazza, ben più del fabbisogno giornaliero.

Buone anche le quantità di calcio e fosforo e di vitamina A, una vitamina liposolubile indispensabile per la crescita e la riparazione cellulare, inoltre la vitamina A è un ottimo antiossidante efficace contro le patologie croniche.

    Ma vediamo come preparare un ottimo porridge in casa.

    Prendiamo come misurino per la ricetta 1 tazza che equivale a circa 250 ml

    Ingredienti

  • 1/2 tazza di farina d'avena

  • 2 tazze di acqua, se vogliamo un porridge light, altrimenti 1 tazza di latte o entrambi.

  • 2 cucchiaini di sciroppo d'acero o di agave se non viene aggiunta frutta.

    Preparazione
    In una pentola mettere la farina d'avena aggiungendo acqua o latte a seconda della densità desiderata.
    Aggiungete il dolcificante scelto.
    Mescolare e far cuocere a fiamma bassa fino alla densità desiderata.
    In tutto occorrono circa 5-6 minuti di cottura a fuoco lento.
    Una volta cotta potete aggiungere la frutta tritata fresca o secca se non avete dolcificato il porridge.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail