Psicologia, l’acne fa male anche alla mente

L’acne non danneggia solo la pelle, ma anche la mente. Ecco cosa ne pensano gli esperti.

Psicologia acne

Psicologia – L’acne non danneggia solo la pelle, ma anche la vita delle persone. A sottolinearlo ci pensano i membri della British Skin Foundation, secondo cui i pazienti con acne hanno urgente bisogno di un maggior sostegno, dal momento che coloro che soffrono di questo problema hanno più frequentemente pensieri suicidi, soffrono di autolesionismo e sono vittime di abusi verbali. Secondo quanto emerge dallo studio condotto su un campione di 2.299 intervistati, oltre la metà delle persone con l’acne (56%) sono stati vittime di attacchi da parte di amici e familiari, il 10% pensa di essere stato ingiustamente licenziato a causa di questo problema, ed il 20% ritiene che l’acne abbia causato la fine di una relazione.

La gente sottovaluta l'acne, e l'impatto che ha su coloro che soffrono di questo problema. Credo che questi risultati evidenzino che l'acne dovrebbe essere presa molto più sul serio.

spiegano gli autori della ricerca, che aggiungono:

E' importante cercare aiuto e consulenza presto, prima che le cicatrici (siano esse mentali o fisiche) si sviluppino, e bisogna consultare un dermatologo se i trattamenti non funzionano.

via | DailyMail

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail