Sesso a rischio per gli studenti: 1 su 10 non si protegge

I ragazzi non sono attenti alle protezioni e alle malattie sessuali: il 10 percento non usa alcun metodo di contraccettivo e 1 su 4 ha fatto sesso prima dei 14 anni.

woman in bed  holding a condom for a safe sex.

I ragazzi italiani fanno sesso precoce e non si proteggono a dovere. È questo quanto emerge dall’indagine effettuata da Skuola.net in collaborazione con la Società Italiana per la Contraccezione su circa 7mila studenti tra gli 11 e i 25 anni. Il fato più allarmante è quello relativo alla contraccezione: ben 1 su 10 di chi ha avuto rapporti non usa mai il preservativo o altri metodi. E non è tutto, circa il 25 percento dei minori di 14 anni ha dichiarato di aver già avuto rapporti.

Tra gli errori più diffusi ci sono le false credenze. In molti credono ancora ai "metodi della nonna", tra cui la lavanda alla Coca Cola per prevenire la gravidanza o che con il primo rapporto non si possa restare incinta. 1 su 3 crede che sia impossibile trasmettere l'Hiv facendo sesso orale non protetto e il 29% che da questa malattia sia possibile guarire. Il presidente della Sic, Annibale Volpe, ha così commentato:

"Occorre fare chiarezza tra i nostri ragazzi. Se la montagna non va da Maometto - commenta il presidente della Sic, Annibale Volpe - che Maometto vada alla montagna: noi ginecologi siamo pronti a entrare nelle scuole che ce lo richiederanno per rafforzare un semplice messaggio: l'amore è ottima cosa, ma va vissuto con intelligenza sia per evitare gravidanze indesiderate, sia per proteggersi dalle malattie sessualmente trasmissibili".

  • shares
  • Mail