Alimentazione, quali sono gli oligoelementi tossici?

Ecco i minerali con cui non esagerare

alimentazione oligoelementi tossici

Gli oligoelementi sono nutrienti assunti attraverso l'alimentazione. In particolare, vengono definiti oligoelementi quegli elementi presenti nell'organismo in quantità inferiori all'ordine del microgrammo. Essi si contrappongono ai macroelementi (calcio, fosforo, potassio, sodio, cloro, ferro, zolfo e magnesio), presenti invece nell'organismo in quantità dell'ordine dei grammi.

Alcuni oligoelementi sono considerati essenziali. Ciò significa che per ottenerli è necessario introdurli con l'alimentazione; l'organismo umano, infatti, non è in grado di procurarseli ricavandoli da altre sostanze, molecole o composti.

Altri oligoelementi sono invece potenzialmente tossici, e anche se alcuni di essi potrebbero svolgere, a basse concentrazioni, una funzione essenziale in realtà possono essere pericolosi per la salute.

Ecco quali sono gli oligoelementi potenzialmente tossici:


  • Alluminio
  • Arsenico
  • Cadmio
  • Fluoro
  • Litio
  • Mercurio
  • Piombo
  • Stagno

Foto | Pixabay

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail