Lo stress influenza anche la percezione spaziale

Lo stress influenza anche la nostra percezione spaziale? Ecco cosa emerge da una nuova ricerca.

Lo stress influenza percezione spaziale

Lo stress potrebbe influenzare anche la percezione spaziale. A suggerirlo è uno studio condotto dai membri della Ruhr University Bochum, i quali hanno studiato gli effetti dello stress sulla percezione delle scene e quella dei volti. Attraverso uno studio comportamentale, i ricercatori hanno confrontato i risultati ottenuti in un campione di partecipanti sottoposti a stress, con quelli ottenuti in un gruppo di controllo. L'ippocampo, un'area nel lobo temporale del cervello, è influenzata dal cortisolo, ovvero l’ormone dello stress, e non è responsabile solo per la memoria, ma è anche coinvolto nella percezione dello spazio.

Gli autori dello studio, pubblicato sulla rivista Psychoneuroendocrinology, hanno dunque provocato sensazioni di stress in un campione di partecipanti, mediante il test pressorio del freddo, un metodo utilizzato nella ricerca riguardante gli effetti dello stress. Successivamente, tutti i partecipanti sono stati sottoposti a dei test visivi, ed analizzando i risultati sarebbe emerso che coloro che erano stati sottoposti a stress avevano ottenuto punteggi inferiori nella distinzione delle scene, rispetto ai membri del gruppo di controllo.

Non sarebbe invece emersa alcuna differenza significativa per quanto riguarda la percezione dei volti.

I nostri risultati confermano l'idea che, mentre le scene sono elaborate nell'ippocampo, i volti sono elaborati in aree adiacenti del lobo temporale

spiegano gli autori della ricerca, che sottolineano la necessità di confermare tali risultati usando la risonanza magnetica per indagare i modelli di attività nell'ippocampo durante i momenti di stress.

via | ScienceDaily

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail