Dimagrire con la dieta metabolica: come funziona e quanti chili si perdono

Dimagrire con la dieta metabolica è possibile, anzi la perdita può essere consistente. Ecco come funziona.

dieta che funziona

La dieta metabolica è un regime dimagrante studiato dal dottor Mauro di Pasquale, medico canadese di origine italiana. Questo metodo ha avuto molta fortuna e nel giro di pochi anni si è trasformato in un vero e proprio successo. Come funziona? È organizzata in fasi. La prima è un periodo di prova, che dura circa un mese.

In questi primi giorni si devono ridurre i carboidrati: la fase ha un ciclo di 12 giorni, chiamato scarico e caratterizzato da una forte riduzione dell’apporto glicidico (massimo 30 gr di carboidrati al dì) e notevole apporto di lipidi, e una di 2 giorni, chiamata periodo di carico (notevole apporto glicidico). L’obiettivo è quello di imparare a bruciare più grassi.

La ripartizione prevede nella fase di scarico 50-60% lipidi, 30-50% proteine, 30 g di carboidrati, mentre in quella di carico 35-55% carboidrati, 25-40% lipidi, 15-30% proteine. Dopo aver concluso il periodo di prova, l’organismo dovrebbe aver imparato a smaltire i grassi e si inizia una fase di consolidamento durante la quale bisogna alternare 5 giorni di scarico e 2 giorni di ricarica.

È davvero un regime sbilanciato e molto aggressivo. Mauro di Pasquale promette una diminuzione nelle prime due settimane di circa 10 chili (come tetto massimo).

Via | My Personal Trainer

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail