Metabolismo, il programma per prepararlo alle feste di Natale

Le feste natalizie, si sa, rappresentano un vero e proprio attentato alla linea. Cene, pranzi e cocktail in attesa del Natale finiscono con l'appesantire e gonfiare il nostro fisico in anticipo. Ma possiamo evitare questo preparando il nostro metabolismo alle tavolate festive senza mettere troppi kg in più.

a:2:{s:5:"pages";a:4:{i:1;s:0:"";i:2;s:73:"Ma con i carboidrati come ci si deve regolare? Vanno proprio eliminati?
";i:3;s:98:"E qualche piccolo strappo alla regola è concesso nel programma di preparazione del metabolismo?
";i:4;s:20:"Bandita la pigrizia!";}s:7:"content";a:4:{i:1;s:2010:" Spicy hot drink for Christmas

Le feste natalizie, si sa, rappresentano un vero e proprio attentato alla linea. Cene, pranzi e cocktail in attesa del Natale finiscono con l'appesantire e gonfiare il nostro fisico in anticipo. Ma possiamo evitare questo preparando il nostro metabolismo alle tavolate festive senza mettere troppi kg in più.

Molto di moda soprattutto tra le star d'oltreoceano è la dieta del limone e dello sciroppo d'acero, di cui abbiamo parlato qui. Tuttavia non è necessario sottoporsi a regimi così drastici, ma adottare una serie di strategie antigonfiore e stimola-metabolismo per arrivare a Natale in perfetta forma fisica.

Nonostante molte spezie abbiano un potente effetto termogenico e quindi di forte stimolazione del metabolismo, sarebbe meglio non abusarne. Peperoncino, chiodi di garofano, pepe nero infatti stimolano il rilascio di acido nello stomaco, acido che irrita la mucosa e favorisce il gonfiore.

Unica eccezione è lo zenzero, ottimo alleato anti gonfiore, soprattutto se abbinato al limone. Lo zenzero infatti favorisce la digestione ed è un ottimo antinfiammatorio naturale. Dal momento che la preparazione del metabolismo richiede l'eliminazione degli zuccheri e del sale e delle bibite gasate, se avete voglia si un sapore un po' particolare lo zenzero fa al caso vostro.

Il sale va eliminato in quanto causa ritenzione idrica e quindi gonfiore. Attenzione anche ai cibi lavorati che ne contengono in quantità elevate. Per lo stesso motivo limitate le vostre visite al fast-food.

Il fritto va eliminato, se volete goderne senza sensi di colpa almeno a Natale. La frittura infatti rallenta la digestione e si finisce per abusarne. Il cibo deve quindi essere cotto a vapore, alla griglia o al forno.

";i:2;s:2256:"

Ma con i carboidrati come ci si deve regolare? Vanno proprio eliminati?


Un discorso a parte va fatto per i carboidrati. I carboidrati, come molti credono, non vanno eliminati, ma scelti integrali in quanto a basso indice glicemico e ricchi di fibre, utili per favorire la regolarità intestinale. Inoltre i carboidrati non andrebbero mai consumati la sera a cena in quanto ridurrebbero la produzione dell'ormone della crescita necessario per bruciare i grassi, ormone che si attiva dopo circa un'ora di sonno.

Un trucco per abbassare la glicemia e quindi i livelli di zucchero nel sangue conseguenti al consumo di carboidrati è quello di bere succo di pompelmo, limone o lime abbinati ad un'insalata verde. Questi succhi causano acidità che rallenta la digestione dei carboidrati e quindi il loro assorbimento mantenendo la glicemia a livelli regolari.

I carboidrati vanno abbinati sempre a verdure e mai a proteine per non rallentare la digestione.

Gli zuccheri vanno eliminati e se vi prende la voglia di dolce buttatevi su un frutto e dolcificate in modo naturale con sciroppo d'acero o stevia.

In questo periodo poi, è facile abusare di alcolici. Non mancano mai infatti le occasioni per berne tra aperitivi, antipasti e cocktail. L'alcol causa gonfiore e fa salire l'ago della bilancia in quanto spesso è associato agli zuccheri. Quindi almeno fino a Natale è meglio evitarlo eliminando anche il vino a tavola.

La spezia tipica di questo periodo è la cannella. Allora perchè non approfittare delle sue proprietà preziose per consumarla con un tè caldo, un succo di mela o nel caffè nero? La cannella aiuta a mantenere regolari i livelli di zucchero nel sangue e non a caso è contenuta in molti prodotti per diabetici.

Sempre per tenere regolare la glicemia, la colazione deve essere costituita da proteine, grassi e verdure verdi. Alimentarsi in questo modo al mattino evita la sonnolenza e mantiene vigili per tutto il giorno al contrario di ciò che avverrebbe se si consumassero carboidrati. I carboidrati infatti provocherebbero un sovraccarico dell'organismo già dal mattino, sovraccarico che si ripercuoterebbe per tutto il giorno.

";i:3;s:847:"

E qualche piccolo strappo alla regola è concesso nel programma di preparazione del metabolismo?


Una concessione al programma può essere quella di inserire un quadratino di cioccolato fondente al mattino. Il cioccolato infatti contiene catechine e caffeina, due stimolanti del metabolismo. Basta non superare la dose e non solo brucerete grassi, ma farete il pieno di buonumore che non deve mancare in questi giorni così frenetici e stressanti alla ricerca del regalo introvabile e delle spese natalizie.

Una manciata di frutta secca al posto di patatine e dolcetti non dovrebbe mancare nel vostro menù quotidiano. La frutta secca stimola il metabolismo grazie al magnesio che fa bene anche al cuore. Anche qui basta attenersi ad una piccola manciata tipo 5 0 6 noci o mandorle per esempio.

";i:4;s:640:"

Bandita la pigrizia!

Nel programma di preparazione del metabolismo alle feste va inclusa inevitabilmente anche l'attività fisica. £0 minuti al giorno sono necessari per tenere alto il metabolismo e favorirne il funzionamento. Basta anche la camminata a passo sostenuto o un 20 minuti si esercizi con gli elastici, ma svolti in modo regolare e costante.

Se riuscite cercate di allenarvi al mattino a stomaco vuoto per bruciare di più o almeno 4 ore dopo aver mangiato. Possono andar bene anche attività come andare in bicicletta o correre su un tapis roulant se il tempo non permette di uscire senza battere i denti.

";}}

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail