Donne, gli esami di screening da fare ogni anno

Quali sono gli esami di screening che una donna dovrebbe fare dai 40 anni? Ecco i consigli di Blogo.

Gli esami di screening sono importantissimi per la salute (non solo delle donne). Superati i 40 ci sono degli appuntamenti fissi. Non valgono alcune scuse: ho paura, non ho tempo, non sapevo e mi sono dimenticata. Un donna di 40 anni oggi ha tutti gli strumenti per prendersi cura di sé correttamente, approfittiamone. Potrebbero salvarci la vita.


  • Esami del sangue per valutare i livelli del glucosio (alterati in caso di diabete) e quelli del colesterolo totale, “buono” (HDL) e “cattivo” (LDL). Questo dovrebbe essere fatto sempre dalla nascita.
  • Esame delle urine
  • Misurazione della pressione arteriosa (trimestrale se non ci sono problemi)
  • Elettrocardiogramma sotto sforzo dopo i 40 anni.
  • Visita otorinolaringoiatrica con test audiometrici per misurare l’eventuale calo dell’udito
  • Visita ginecologica
  • Pap-test che individua lesioni pretumorali al collo dell’utero che si curano nel 100% dei casi. E’ da fare ogni 2 anni o secondo quanto consiglia il ginecologo (dopo i 40 anni tutti gli anni).
  • Mammografia da ripetere ogni 2 anni tra i 40 e i 50 anni e annualmente dopo i 50 anni.
  • Una visita oculistica per verificare il calo della vista
  • Pulizia dei denti e visita odontoiatrica
  • Visita dermatologica per il controllo dei nei
  • Moc, ovvero mineralometria ossea computerizzata (Moc). È consigliato dalla menopausa in poi una volta ogni due o tre anni.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail