I benefici dell'argento colloidale: gli usi e le controindicazioni

L'argento colloidale è un rimedio naturale efficacissimo adoperato per diverse problematiche. Si tratta di una sorta di antibiotico naturale ad ampio spettro utile anche per la cura delle micosi.

liquid metal

L'argento colloidale è un rimedio naturale efficacissimo adoperato per diverse problematiche. Si tratta di una sorta di antibiotico naturale ad ampio spettro utile anche per la cura delle micosi.

Prima che si creasse il sapone antibatterico per disinfettare veniva usato l'argento colloidale
che ha la proprietà di bloccare la moltiplicazione dei batteri, non a caso il calice della messa è in argento proprio perchè essendo usato da più persone con l'argento si inibisce la carica batterica che potrebbe moltiplicarsi.

Anticamente le famiglie che consumavano le loro pietanze con utensili di argento avevano meno probabilità di ammalarsi rispetto a chi invece utilizzava strumenti di ferro o ceramica.

L'argento colloidale è dunque efficace in caso di infezioni, influenza, raffreddori, e infestazioni da parassiti per esempio. E' utile anche come digestivo contro la fermentazione che induce flatulenza.

    Ma vediamo gli utilizzi dell'argento colloidale

  • Gargarismi e problemi alla gola - basta sciogliere 3-4 gocce di argento in poca acqua ed effettuare sciacqui.


  • Micosi delle unghie - occorre una soluzione di argento colloidale alla 10 ppm, facilmente reperibile in farmacia e parafarmacia, e mettere 2-3 gocce sull'unghia e sulla pelle intorno. Questo trattamento va ripetuto 2 volte al giorno.

    L'argento colloidale sembra essere il rimedio naturale più efficace contro questo tipo di problema perchè è l'unico capace di agire contro tutti i tipi di batteri e funghi presenti nell'unghia.


  • Raffreddore - in caso di starnuti e prurito nella parte posteriore della lingua basta spruzzare un po' di argento colloidale in bocca, oppure effettuare gargarismi con un cucchiaino di argento, 5 ml circa, 5-6 volte al giorno e deglutire.


  • Tagli, escoriazioni e ustioni - applicare un batuffolo imbevuto di argento più volte al giorno.


  • Infezioni oculari lievi - basta mettere 3-4 gocce di argento negli occhi prima di andare a letto.

    Le concentrazioni con cui si deve utilizzare l'argento variano a seconda dell'uso, meglio quindi chiedere al farmacista.

    Di solito l'argento colloidale non interagisce con farmaci e erbe, l'unico effetto collaterale, peraltro molto raro è l'argirya, un fenomeno per cui pelle e occhi diventano di colore grigio in modo permanente.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: