Cancro al seno, l'allattamento riduce il rischio di tumori aggressivi

Allattare al seno potrebbe ridurre il rischio di sviluppare una forma molto aggressiva di tumore al seno. Ecco cosa emerge da una nuova ricerca.

Cancro al seno – Allattare naturalmente il bambino può proteggere la mamma dal rischio di sviluppare una forma aggressiva di cancro al seno (quello con recettori ormonali negativi). A suggerirlo è un nuovo studio pubblicato su Annals of Oncology, secondo cui l’allattamento al seno ridurrebbe il rischio di tumore del 20%. I fattori di rischio per questo sottotipo di tumore al seno possono essere svariati, fra cui ricordiamo l’obesità, ma secondo gli esperti, allattare al seno può rappresentare senza dubbio una strategia importante per prevenire tale rischio.

Ulteriori prove a sostegno della protezione a lungo termine dell'allattamento al seno contro i sottotipi più aggressivi di cancro al seno sono molto incoraggianti e perseguibili.

spiegano infatti gli autori della ricerca

L'allattamento al seno è una strategia a basso costo, relativamente accessibile e a breve termine, che può dare una duratura e naturale protezione.

Per procedere su questa strada, sarà necessario rendere più accessibile l'allattamento al seno, sia in casa che nei luoghi di lavoro. Ulteriori ricerche saranno indubbiamente necessarie per meglio comprendere in che modo l’allattamento al seno possa ridurre il rischio di determinati tipi di cancro.

via | ScienceDaily

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail