Niente fumo alle Olimpiadi

Chiacchieratissime le Olimpiadi, non certo solo per lo spirito di fratellanza che si impadronisce di tutti noi all’avvicinarsi delle giornate più sportive dell’anno, ma anche per la delicata situazione politica attuale. Ma si parla di Olimpiadi anche per altre ragioni e una di queste ha a che fare col benessere. La Cina ha infatti bandito il fumo dalle competizioni olimpiche, prendendo una chiara posizione contro il tabagismo.

Nulla di troppo diverso da ciò che in Italia è già in vigore: ristoranti, bar, hotel e luoghi pubblici in generale dovranno prevedere una zona per fumatori separata o dire addio al fumo. Ma è pur sempre un segnale forte per un paese che sta tentando di mostrare al mondo un’immagine nuova di sé, approfittando anche dell'occasione di visibilità offerta dalle competizioni iridate. Peccato che su altri fronti stiano combinando pasticci discutibili…

Via | Usa Today

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail