La donna fertile rende l’approccio dell’uomo più semplice (puntata 3)

La donna fertile rende l’approccio dell’uomo più semplice (puntata 3)

di Giulietta Capacchione   (Segue) Un altro aspetto che non è stato indagato riguarda frequenza e variabilità del comportamento sessuale delle partecipanti. Quanto una certa "sazietà" sessuale impatta sulla disponibilità a un nuovo approccio? Insomma se un effetto della fase mestruale può essere rintracciato nel comportamento osservato, non è sufficientemente depurato di altre variabili potenzialmente […]

di Giulietta Capacchione  

(Segue) Un altro aspetto che non è stato indagato riguarda frequenza e variabilità del comportamento sessuale delle partecipanti. Quanto una certa "sazietà" sessuale impatta sulla disponibilità a un nuovo approccio?
Insomma se un effetto della fase mestruale può essere rintracciato nel comportamento osservato, non è sufficientemente depurato di altre variabili potenzialmente intervenienti.
Inotre il meccanismo che indurrebbe le donne fertili ad essere più disponibili con il rampante sconosciuto non è identificato e identificabile in questo studio.
Trovano il corteggiatore più sexy? Più attraente? Sentono un maggior desiderio di iniziare una nuova relazione? Sono più solleticate dall'idea di avere un rapporto sessuale? Insomma la fertilità come impatta sul comportamento?
Lo studio ha quindi diversi limiti. Oltre a quelli già citati che rendono non univoca l'interpretazione dei risultati, c'è la solita misurazione della fase mestruale basata sul self-report e non su marker ormonali, con tutte le distorsioni del caso.

Continua a leggere su Pscicocafé.

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog