La donna fertile rende l’approccio dell’uomo più semplice (puntata 1)

La donna fertile rende l’approccio dell’uomo più semplice (puntata 1)

di Giulietta Capacchione   La notizia è di qualche giorno fa, ed è già stata ripresa sia da Ansa , che dal Messaggero che dalla Stampa. Mi pare però che valga la pena fare qualche osservazione critica in proposito. Intanto si tratta di un esperimento sul campo e conoscere le procedure utilizzate consente una maggior […]

di Giulietta Capacchione  

La notizia è di qualche giorno fa, ed è già stata ripresa sia da Ansa , che dal Messaggero che dalla Stampa.

Mi pare però che valga la pena fare qualche osservazione critica in proposito. Intanto si tratta di un esperimento sul campo e conoscere le procedure utilizzate consente una maggior comprensione dei risultati ottenuti.
Le ignare partecipanti allo studio sono state 506 donne giovani (età media 20,31 anni, ds=1.22) che camminavano da sole in alcune zone pedonali della città di Vannes in Francia. L'esperimento è stato condotto in giornate particolarmente soleggiate all'inizio dell'estate. I collaboratori dello studio erano 5 ragazzi di vent'anni particolarmente attraenti (e non 20 ragazzi come riportato sulla stampa italiana). La loro attrattività fisica era stata valutata come particolarmente elevata in un piccolo studio di supporto.

I ragazzi avevano il compito di approcciare la prima ragazza che vedevano camminare sola che avesse un'età apparente compresa tra i 18 e i 25 anni. Non dovevano selezionarla secondo aspetto, altezza o abbigliamento, ma semplicemente a caso, aspettare che passasse di fronte a loro e dire le seguenti parole: "Ciao, mi chiamo Antoine. Volevo solo dirti che sei veramente carina. Devo andare a lavorare questo pomeriggio e mi chiedevo se volessi darmi il tuo numero di telefono. Potrei telefonarti più tardi e potremmo andare a bere qualcosa insieme da qualche parte."

Continua a leggere su Psicocafé.

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog