I benefici della sauna e i rischi da conoscere

Alzi la mano chi, in un particolare momento di stress o di stanchezza fisica e mentale, non abbia sospirato "Mi ci vorrebbe una giornata alle terme! Un massaggio! Una sauna!" con lo sguardo sognante, immaginando di avere la schiena impastata da mani vigorose o di rilassarsi in una bella cabina piena di vapore.

Le origini di questo trattamento si perdono nella notte dei tempi: già gli antichi Romani conoscevano i benefici della sauna e ne magnificavano le virtù detossinanti.

Esistono varie tipologie di sauna, originariamente costruite con legni dalle diverse proprietà. Molte saune sono aromatiche per sfruttare le proprietà degli olii essenziali di alcune piante: ad esempio la sauna all'eucalipto o al pino di montagna aiuta chi ha problemi di respirazione, perché decongestiona le vie nasali e disintossica i polmoni.

In generale la sauna apporta dei benefici immediati a livello fisico e mentale: favorisce l'eliminazione delle tossine attraverso il sudore, rilassa i nervi, allevia le tensioni muscolari. La pelle appare subito più luminosa e compatta, purificata:

il calore prodotto dalla sauna, apre i pori e il sudore elimina le tossine. I vasi sanguigni dilatati aumentano il flusso di ossigeno e i liquidi delle cellule della pelle, eliminando così le cellule morte.

La sauna è sconsigliata alle persone affette da malattie cardiovascolari, perché aumenta la frequenza cardiaca. In generale è bene conoscere i rischi che si corrono se si soffre delle seguenti patologie:


  • pressione troppo alta o troppo bassa

  • malattie cardiache o della circolazione

  • influenza con febbre in corso

  • varici e problemi di microcircolazione sanguigna, come i capillari

  • problemi cutanei.


Va inoltre ribadito che la sauna non fa dimagrire: la perdita di peso è solo apparente, dovuta all'eliminazione dei liquidi attraverso il sudore; una volta reintegrati i liquidi, il peso tornerà quasi normale.

Via | Qlm
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail