Curare la dermatite seborroica con i rimedi naturali

curare la dermatite seborroica

Per curare la dermatite seborroica non sono sempre necessari i farmaci. Non è nemmeno obbligatorio cospargersi di creme a base di zolfo o di acido salicilico: esistono diversi rimedi naturali in grado di risolvere efficacemente il problema.

L'obiettivo è sempre lo stesso, eliminare i rossori, le antiestetiche squame e l'aspetto oleoso della pelle colpita da questa malattia. Le erbe aiutano a curarla sia se interessa il cuoio capelluto provocando lo stesso effetto della forfora, sia se coinvolge altre aree della pelle, inclusa quella del viso. Proprio perché possono essere efficaci tanto quanto i farmaci, anche quando si sceglie la strada dei rimedi naturali è sempre meglio chiedere un consiglio al proprio medico.

Fra le soluzioni erboristiche che vi potrebbero essere suggerite sono inclusi il dente di leone, l'idraste e il trifoglio, efficaci contro diversi problemi di pelle. Non solo, anche l'estratto di foglie d'ulivo contiene principi attivi in grado di promuovere la guarigione delle aree affette dal disturbo.

Una possibile soluzione può arrivare anche dal mondo animale. Infatti l'olio di emù, ottenuto dal grasso di un uccello tipico dei territori australiani, può aiutare a ridurre l'infiammazione della cute. Per sfruttarne i benefici basta applicarlo sulla zona in cui sono presenti squame e arrossamenti.

Il rimedio naturale per eccellenza contro la dermatite seborrodica è, però, la paglia d'avena. Ricca di zinco, acido silicico, saponina e alcaloidi, quest'erba riduce l'infiammazione e il prurito spesso associato alle squame. Non solo, la paglia d'avena aiuta a contrastare gli effetti negativi dello stress, migliora la qualità del sonno e agisce come antidepressivo. Quale rimedio potrebbe essere migliore per un disturbo, come la dermatite seborroica, spesso associato allo stress e all'affaticamento?

Via | Livestrong
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail