La varicella negli adulti: i sintomi, le terapie e le cure

La varicella è una malattia infettiva altamente contagiosa, provocata da un virus della famiglia degli Herpes Virus, Varicella zoster (Vzv). Solitamente si manifesta in età infantile, tra i 5 ed i 10 anni. Negli adulti i sintomi comuni della varicella si presentano con maggiore intensità e si è maggiormente esposti a complicanze, la più comune è la polmonite, ma si può andare incontro anche ad una superinfezione batterica delle lesioni cutanee e ad encefalite. Dalla contrazione del virus alla comparsa dei primi sintomi passano tra i 7 ed i 21 giorni (periodo di incubazione).

varicella adulti

I sintomi della varicella negli adulti sono:


  • esantema cutaneo (rash);
  • febbre, solitamente non molto alta;

  • malessere generale;

  • mal di testa;

  • tosse;

  • mal di gola;
  • papule pruriginose sulla testa, sul viso, sugli arti, sul tronco che evolvono (in quest'ordine) in vescicole, pustole e croste granulari. Le croste cadono gradualmente nella parte finale del decorso della varicella.

Le terapie per la varicella solitamente sono sintomatiche. Il medico può decidere di prescrivere antistaminici contro il prurito, il sintomo più fastidioso della malattia, e paracetamolo per la febbre. Inoltre sarà utile una lozione alla calamina, crema ad uso topico che allieva il prurito, scongiurando il rischio di cicatrici. Tra le cure, la terapia antivirale è particolarmente consigliata per i soggetti a rischio, ad esempio adolescenti, malati cronici, pazienti in cura con steroidi e nei casi secondari familiari. In questo caso il medico può decidere di prescrivere farmaci antivirali come l’acyclovir.

Dal 1995 è disponibile un vaccino che si rivela efficace nella prevenzione del 95% dei casi gravi. Consigliato agli adulti che non hanno ancora contratto la malattia, alle donne in età fertile per evitare rischi in gravidanza ed in generale a tutti i soggetti che sono particolarmente esposti al rischio di malattie infettive, ad esempio infermieri, insegnanti, personale di mense scolastiche e scuole primarie. Chiedete consiglio al medico per scongiurare rischi dovuti ad allergie particolari ai componenti del vaccino o all'interazione con i farmaci che state assumendo.

La varicella si trasmette solo da uomo a uomo mediante le goccioline che si emettono quando si starnutisce o si tossisce. In particolare nei primi giorni della malattia è bene dunque rimanere isolati per evitare di contagiare altre persone.

Via | Epicentro ISS; Pazient.co.uk
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail