Dormire poco fa male al cuore

Dormire poco fa male al cuore

Dormire poco fa male al cuore e provoca problemi cardiovascolari che con il passare del tempo possono diventare gravi.

Dormire poco fa male al cuore, ci rende nervosi, irritabili e sempre stanchi. Il legame tra il riposo e i problemi cardiovascolari è stato studiato dai ricercatori dell’Università della California a Berkeley e i risultati sono stati pubblicati sulla rivista scientifica Plos Biology. Il riposo interrotto altera il nostro corpo e danneggia il cuore, i medici hanno notato un aumento di neutrofili nel sangue, cioè di un tipo di globuli bianchi che sono coinvolti in processi infiammatori.

La ricerca è stata fatta su un campione di 1600 persone che sono state sottoposte a dei test per monitorare la qualità del sonno. I test in questione sono la polisonnografia che analizza diversi parametri del sonno durante la notte, e l’actigrafia che registra i movimenti diurni e notturni del polso e del braccio. Dopo di che ai volontari sono state fatte le analisi del sangue per controllare i livelli di alcuni biomarcatori dell’infiammazione, i neutrofili e i monociti, che sono due tipi di globuli bianchi correlati ai processi infiammatori.

Infine è stata fatta una tac (senza mezzo di contrasto) per controllare la quantità di calcio nelle arterie coronarie che indica il grado di aterosclerosi del paziente.

Analizzando tutti i risultati è emerso che dormire male danneggia il cuore. Tramite l’actigrafia è stato dimostrato che la frammentazione del sonno è associata a un’alta percentuale di neutrofili e a una maggiore calcificazione delle coronarie.

Regolarizzare il sonno è di fondamentale importanza a ogni età, sia per i problemi cardiaci correlati che per il malessere generale che genera il riposare male.

via | repubblica
foto | Pixabay

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog