Tumore al seno: tutte le iniziative di ottobre, il mese della prevenzione

Ottobre è il mese della prevenzione del tumore al seno: ecco tutte le lodevoli iniziative per l'edizione 2016.

Tumore al seno

Ottobre è il mese della prevenzione del tumore al seno: è una patologia ancora molto presente, che colpisce molte donne (ma non pensate che gli uomini ne siano esenti!), ma che, per fortuna e grazie alla ricerca, può essere affrontata, soprattutto se diagnosticata in tempo. Per questo motivo ben vengano tutte le iniziative di sensibilizzazione per la prevenzione del tumore al seno.

Scopriamo insieme quali sono gli eventi e le iniziative del mese della prevenzione del tumore al seno, che ci terranno compagnia dal primo al 31 ottobre!

La campagna di Europa Donna

18 ottobre 2016

Diritti al Centro. La qualità della cura dà più tempo alla vita

Torna la campagna di Europa Donna contro il tumore al seno. "Diritti al Centro. La qualità della cura dà più tempo alla vita" è l'appello dell'associazione in collaborazione con roche, che per il 2016 vuole creare un movimento d'opinione di donne per le donne, sull'importanza di una cura sicura e garantita nei Centri di Senologia Multidisciplinari (Breast Unit), che, purtroppo, sono ancora poco conosciuti e non accessibili a tutte le donne.

Europa Donna promuove un Manifesto della Qualità per garantire il diritto delle donne colpite dal tumore al seno a essere curate con i trattamenti migliori, per aumentare le probabilità di guarigione. Moltissime le donne dellosport a fianco della campagna per sostenere l’appello #drittialcentro #piùqualitàdicura: la campionessa di scherma Valentina Vezzali, la tennista Mara Santangelo, l’atleta paralimpica Giusy Versace, la campionessa del mondo di karate Sara Cardin e la ginnasta Fabrizia D’Ottavio.

5 testimonial che inviteranno le donne a disegnare con il rossetto il logo della campagna, per condividere poi lo scatto sui social con il testo "Contro il tumore al seno #dirittialcentro #piùqualitadicura".

Valentina Vezzali racconta:

E’ con grande piacere che sostengo l’appello della campagna ‘Diritti al Centro’ e chiedo che, ad ogni donna, in tutta Italia, sia garantito l’accesso ad un Centro di Senologia multidisciplinare, per poter usufruire del miglior percorso diagnostico e terapeutico possibile.

Mentre Mara Santangelo aggiunge:

Voglio dare anche io il mio contributo contro il tumore al seno per un futuro libero dalla malattia, con una sempre migliore qualità di vita. Scelgo di ‘metterci la faccia’ perché insieme con tante altre donne possiamo davvero fare la differenza.

(p.c.)

I monumenti italiani si tingono di rosa

11 ottobre 2016

roma-colosseo-low.jpg

A ottobre i principali monumenti italiani si tingono di rosa, colore simbolo della lotta al tumore al seno, per aderire alla Campagna Nastro Rosa: dal primo ottobre e fino al 31 di questo mese, per tutti i weekend, alcuni dei più famosi monumenti del nostro bel paese si vestono di luce rosa, per parlare alle donne non solo di prevenzione, ma anche di speranza, in occasione della Campagna Nastro Rosa 2016 “LILT for Women” della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori.

Ogni fine settimana, di notte, un bagliore rosa illuminerà, ad esempio, il Colosseo, simbolo della città di Roma e di tutta Italia, ma anche altri celebri monumenti come il Tempio di Cerere di Paestum, in provincia di Salerno, la fontana del Nettuno a Firenze e l’opera L.O.V.E di Maurizio Cattelan, meglio conosciuta come “Il Dito”, in Piazza Affari a Milano.

I monumenti saranno illuminati per una o più notti per sostenere la battaglia contro il tumore al seno, che deve essere vinta: oggi stiamo assistendo a un aumento di più del 15 pr cento di incidenza, con un incremento di circa il 30 per cento dei casi anche tra giovani donne, sotto i 50 anni di età. Sarà un'azione di grande impatto per parlare di prevenzione, l'unico strumento che abbiamo oggi per vincere la battaglia contro il carcinoma mammario.

(p.c.)

Pink is Good

07 ottobre 2016

pink-is-good-veronesi

Ottobre è il mese della prevenzione del tumore al seno e come ogni anno torna anche nel 2016 il progetto Pink is Good, della Fondazione Umberto Veronesi, una campagna per sensibilizzare sul tema dei tumori femminili, in particolare del cancro alla mammella, e coinvolgere le donne in attività di diverso tipo. Pink is Good si pone come obiettivo di combattere il tumore al seno.

Per la Fondazione significa promuovere la prevenzione, sostenere la ricerca grazie al finanziamento di borse e progetti di ricerca, sostenere le donne colpite dal tumore al seno: dal 2013 la Fondazione Veronesi è al fianco di ricercatori e delle donne. Tante le iniziative che anche quest'anno coinvolgeranno la Fondazione Veronesi e tutti i partner che da tempo sostengono il progetto.

Ad esempio PittaRosso, che da quattro anni sostiene Pink is Good, condividendo gli stessi valori e gli stessi obiettivi: con l'evento PittaRosso Pink Parade si vuole promuovere l'importanza della prevenzione, attraverso una manifestazione sportiva che sottolinea quanto l'attività fisica sia molto utile per ridurre il rischio di contrarre alcuni tipi di tumore.

Quest'anno, la PittaRosso Pink Parade, in sosteno del progetto di Fondazione Veronesi, si terrà a Milano il 23 ottobre 2016.

Possiamo anche partecipare donando una quota per la ricerca sul cancro al seno.

(p.c.)

AIRC ed Estée Lauder con la campagna BCA - BREAST CANCER AWARENESS

04 ottobre 2016

The Estée Lauder Companies Italia e Airc, l'Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancre, partecipano al mese della prevenzione del tumore al seno, proponendo dal primo al 31 ottobre 2016 la campagna BCA, Breast Cancer Awareness. Per la prima volta, lo scorso 29 settembre, alle 20.30, il Duomo di Milano si è tinto di rosa, per dare il via alla ventiquattresima edizione della campagna firmata da The Estée Lauder Companies , per il secondo anno consecutivo accanto ad Airc.

Per tutto il mese di ottobre la BCA Campaign unirà uomini e donne di ogni parte del mondo per aumentare la consapevolezza, raccogliere fonti e ispirare azioni nella lotta contro il tumore al seno, che solo in Italia colpirà, secondo le stime, 50mila donne nel 2016. La campagna BCA, BCA, voluta e creata da Evelyn H. Lauder nel 1992 - che ha inoltre ideato il “nastro rosa” diventato il simbolo universale della lotta contro il tumore al seno, è caratterizzata dall'illuminazione in rosa dei più importanti monumenti dei 70 paesi del mondo che appoggiano l'iniziativa.

Edoardo Bernardi, Amministratore Delegato e Direttore Generale di The Estée Lauder Italia, spiega:

Per me è sempre un grande onore e piacere presentare questa campagna che, fin dalla sua nascita per volontà di Evelyn H. Lauder, ha l'obiettivo di battere definitivamente il tumore al seno. Dallo scorso anno abbiamo deciso di affiancarci ad Airc perché oltre a promuovere la prevenzione, indispensabile per individuare la malattia nelle primissime fasi, porta avanti con tenacia e serietà la ricerca, grazie al finanziamento di progetti per medici e scienziati che hanno deciso di dedicare la loro vita allo studio e alla cura del tumore al seno senza tralasciare però l'attenzione al rapporto umano con le pazienti. Questo punto per noi è fondamentale, perché oltre a sostenere la prevenzione e la ricerca, BCA è vicino alle donne colpite da questa patologia, non facendole sentire mai sole, creando iniziative che coinvolgano amici e parenti per sostenerle, perché come aveva già intuito Evelyn nel 1992 We are stronger together.

La madrina italiana è Miriam Leone:

Quando ero al liceo un tumore ha portato via la mamma della mia migliore amica. Una donna fantastica, che conoscevo sin da bambina. Ho pensato che non fosse giusto e che avrei voluto fare qualcosa. Per questo da molti anni sono al fianco dell’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro e dei suoi 5.000 ricercatori. E oggi sono particolarmente orgogliosa di essere madrina italiana della campagna Breast Cancer Awareness di The Estée Lauder Companies, simbolo universale della lotta contro il tumore al seno, che dallo scorso anno nel nostro Paese sostiene AIRC. Voglio ricordare a tutte le donne che ogni azione conta, che tutte noi possiamo fare la nostra parte per sconfiggere questa malattia. Facciamo gli esami consigliati perché la diagnosi precoce è fondamentale per rendere il tumore al seno sempre più curabile.

campagna BCA - BREAST CANCER AWARENESS

(p.c.)

LILT for Women – Campagna Nastro Rosa 2016

30 settembre 2016

LILT for Women – Campagna Nastro Rosa 2016

Come ogni anno, anche per l'edizione 2016 la LILT, la Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori, dedica il mese di ottobre alla prevenzione dei tumori al seno. Il primo ottobre sarà lanciata la campagna LILT for Women – Campagna Nastro Rosa 2016, giunta alla sua 24esima edizione. Lo slogan di quest'anno è: "La prevenzione è un messaggio per tutte noi, #iofaccioprevenzione". La campagna è patrocinata dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e dal Ministero della Salute.

Su prenotazione e in tantissime città italiane saranno diverse le visite senologiche gratuite, ma saranno anche altre le iniziative che tingeranno di rosa il mese autunnale, per ricordare alle donne che la prevenzione oncologica è di fondamentale importanza. Saranno circa 400 gli spazi prevenzione nelle 106 sezioni provinciali LILT distribuiti su tutto il territorio nazionale.

Testimonial dell'edizione 2016 Elisabetta Gregoraci, che ha offerto gratuitamente la sua immagine e la sua opera per il progetto, per sensibilizzare l'opinione pubblica su una malattia che è ancora la big killer numero 1 per le donne.

(p.c.)

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail