Salute delle donne: servono diagnosi e cure diverse

Al via il primo congresso sulla salute delle donne: servono approcci diversi.

salute-donna.jpg

A Milano si è aperto il primo Congresso Nazionale "La salute della donna", organizzato dall'Osservatorio sulla salute della donna (ONDA): si parla del coinvolgimento di specialisti di tutte le brande della medicina, dall'oncologia alla ginecologia, per prendersi cura, con un approccio diverso, della salute femminile.

Le malattie cardiovascolari, ad esempio, sono causa di morte per il 55% delle donne, contro il 43% degli uomini. La depressione colpisce le donne con una proporzione di 2 a 1 rispetto agli uomini: stress e depressione sono fattori di rischio per le malattie cardiovascolari. Uomini e donne sono diversi, come sottolineato dalla cardiologa Maria Penco (Università dell'Aquila), anche per le malattie più comuni, per questo servono diagnosi e terapie diverse.

Ma nelle sperimentazioni dei farmaci per il cuore, il numero delle donne coinvolte non supera mai il 30-35% e questo non può non incidere sui risultati.

Vincenzo Silani, neurologo dell'IRCCS Istituto Auxologico di Milano, ha dimostrato che il flusso sanguigno cerebrale è diverso negli uomini e nelle donne, mentre un altro studio ha svelato che le donne sono più predisposte a soffrire di Alzheimer. Anche il cervello maschile e quello femminile sono differenti: per questo servono nuovi approcci e diagnosi e cure mirate.

Via | Ansa

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail