Contro la tracheite qual è la cura migliore?

tracheite

La tracheite è un'infezione delle vie respiratorie causata, nella maggior parte dei casi, da un virus e, più raramente, da batteri. La cura migliore per sconfiggerla dipende proprio dal tipo di microrganismo alla base della malattia.

Infatti l'assunzione di antibiotici, farmaci efficaci contro i batteri, non è assolutamente utile nel caso dei virus. Per questo motivo il ricorso a questi medicinali non è sempre la prima terapia proposta dal medico e, spesso, l'infezione si risolve da sola dopo qualche giorno di riposo al riparo dal freddo e con l'assunzione di medicinali utili alla semplice riduzione dei sintomi.

Qualunque sia il microbo alla base dell'infezione i sintomi principali della tracheite sono una tosse insistente a volte accompagnata dall'espettorazione di catarro, raucedine, dolore dietro al petto a livello dello sterno e, in qualche caso, febbre. Per questo durante il periodo di riposo può essere utile l'uso di prodotti per dare sollievo dalla tosse, come spray o aerosol balsamici. Il medico saprà indicare qual è la soluzione migliore tra quelle disponibili in farmacia. Inoltre per evitare che la trachea si secchi e si infiammi ancora di più è importante far sì che l'umidità dell'ambiente sia superiore al 40%. L'idratazione può essere favorita anche bevendo molti liquidi, meglio se caldi. Nei casi più gravi possono essere assunti anche dei sedativi della tosse.

Gli antibiotici possono essere utili in presenza di un catarro verdastro, che indica l'infezione da parte di batteri. Senza febbre, poi, è inutile assumere antinfiammatori. Se, invece, la temperatura dovesse alzarsi è possibile assumere paracetamolo.

Via | Dica33; medicina360
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail