Lei più vecchia di lui: funziona, grazie agli ormoni

Fra le prime a fare scuola, si sa, c'è Demi Moore, che ha sposato, a quarantanni, il ventenne Ashton Kutcher. E, secondo la scienza, l'accoppiata donna più vecchia e uomo più giovane (quaranta-venti, per intenderci) porta alla formazione di unioni solide, basate su un ingrediente principale: il sesso.

E' tutta questione di ormoni, dicono:

"Il testosterone maschile - dice l'antropologa sociale Helen E. Fisher, firma di chemistry.com- scende a livelli molto bassi intorno ai quarant'anni, mentre quello femminile ha un picco intorno ai 30 e resta costante per un periodo abbastanza lungo... e questa è la ragione per cui una donna più vecchia può prendere in considerazione un uomo più giovane, con il quale il sesso può arrivare ancora a livelli molto buoni per un altro po' di tempo".

Resta un "ma": ovvero il fatto che, nonostante il numero di coppie formate in questo modo sia aumentato, la società non sembra ancora aver accettato l'idea, e la pressione sociale è la stessa di 30 anni fa.

Via | Webmd.com
Foto | ">Flickr

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: