Lo stress uccide, uccidi lo stress

L'America si interroga sui recenti suicidi di alcuni individui che nella vita svolgevano il lavoro di "blogger a tempo pieno". Mi ritrovo d'accordo con un interessante articolo che segnalo traducendolo. "Non è il fatto di fare vita da blogger che ci porta al suicidio - scrive l'articolista - ma lo stress che ha portato questi individui ad essere esasperati. E lo stress nasce dal lavorare troppo, qualsiasi mestiere si faccia".

Lo stress che, specifica, causa direttamente o aggrava il "60-90% delle malattie moderne". Ecco allora qualche suo consiglio per fronteggiare i momenti in cui ci si sente sotto pressione:

1)Prenditi del tempo di quiete: "sia che tu mediti quotidianamente, che vai in palestre tre volte a settimana, che pratichi yoga, che fai escursioni nel week end o che leggi un'ora tutte le sere, hai bisogno di uno spazio dove puoi pulire la tua mente da tutto ciò che ti stressa".
2)"Nota cosa ti stressa, e risali alle cause". Metti delle priorità. "Tira fuori quello che nella tua vita attualmente richiede attenzione e quello che non lo richiede".
3) Mangia meglio.
4) Decidi quanto di te stesso vuoi spendere in una relazione, nel lavoro, in altre attività. E quando superi quella linea, smetti dif are quello che stai facendo.
5) Impara ad avere delle routine. "Avere un set di routine significa che tu non devi preoccuparti di cosa succede dopo".

Via | Lifehack.org
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: