L'epodermolisi bollosa: cause, sintomi e cure della Sindrome dei Bambini Farfalla

Che cosa si intende per epodermolisi bollosa? Quali sono le cause, quali i sintomi e quali le possibili cure della cosiddetta Sindrome dei Bambini Farfalla?

epodermolisi bollosa

L'epodermolisi bollosa è una serie di malattie della pelle molto rare e con carattere genetico. Altrimenti definita come la Sindrome dei Bambini Farfalla, si caratterizza per un'epidermide molto delicata, provocata da un deficit o da alcune alterazione di particolari proteine della pelle, come il collagene, la cheratina, le integrine.

Questa malattia, che colpisce 50 persone su un milione, si manifesta con diversi sintomi. La pelle appare molto delicata, proprio come le ali di una farfalla (da qui il termine Sindrome dei Bambini Farfalla), si possono notare vescicole, bolle, disfagia per la rottura delle stesse bolle. A volte rimangono delle cicatrici difficili da mandare via.

La malattia non è assolutamente contagiosa, ma spesso rende difficili anche i gesti più quotidiani come lavarsi, mangiare, uscire, andare a scuola, proprio per la delicatezza della pelle dei bambini affetti da questa patologia.

Come si cura? Non esistono, purtroppo, terapie che possano far guarire le persone affette, anche se gli studi scientifici continuano a cercare un possibile trattamento. Di sicuro si cerca di mettere in atto cure e rimedi per alleviare un po' i sintomi ed evitare il rischio di infezioni. Alcune precauzioni vanno prese proprio per evitare che patogeni esterni possano infettare le vescicole e le bolle che si possono rompere facilmente.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail