Alimentazione sana, ecco gli 8 nutrienti che proteggono il cervello

Seguire un’alimentazione sana allunga la vita, ma cosa possiamo fare per migliorare la salute del cervello? Ecco quali sono gli 8 nutrienti che non devono mancare nella nostra alimentazione.

a:2:{s:5:"pages";a:9:{i:1;s:0:"";i:2;s:21:"I flavanoli del cacao";i:3;s:11:"Gli Omega-3";i:4;s:36:"Fosfatidilserina e acido Fosfatidico";i:5;s:4:"Noci";i:6;s:10:"Citicolina";i:7;s:9:"La Colina";i:8;s:11:"Il Magnesio";i:9;s:10:"I Mirtilli";}s:7:"content";a:9:{i:1;s:997:" Alimentazione e cervello

Alimentazione sana – Sappiamo bene che mangiare bene allunga la vita e tiene alla larga molte malattie, ma chi vorrebbe vivere a lungo, senza avere un cervello “in forma”? Invecchiando è purtroppo possibile sperimentare una serie di problemi cognitivi e di pensiero, come l’insorgenza di demenza e della malattia di Alzheimer. Per tentare di garantirci un vero benessere, sia fisico che mentale, sarà dunque importante assumere degli alimenti che possano davvero nutrire il nostro cervello, e migliorarne le performance.

Per questa ragione, oggi abbiamo deciso di segnalarvi quali sono gli 8 nutrienti che fanno bene al cervello secondo l’Institute of Food Technologists.

";i:2;s:506:"

I flavanoli del cacao

Cacao

Cominciamo con un alimento goloso, vale a dire … il cacao! I flavanoli del cacaoacidi grassi Omega 3 sono collegati a un miglioramento della circolazione, della salute del cuore, ed anche della memoria.

";i:3;s:468:"

Gli Omega-3

Omega 3

Anche gli acidi grassi Omega 3 giocano un importante ruolo per quanto concerne la salute cognitiva. Gli alimenti maggiormente ricchi di omega-3 sono olio di semi di lino, salmone e semi di chia.

";i:4;s:391:"

Fosfatidilserina e acido Fosfatidico

Fosfatidilserina e acido Fosfatidico

Secondo due studi, sembra che fosfatidilserina e acido Fosfatidico possano aiutare a migliorare la memoria, l'umore, e la funzione cognitiva nei pazienti anziani.

";i:5;s:435:"

Noci

Noci

Studi condotti in laboratorio suggeriscono che assumere noci regolarmente aiuta a ritardare l'insorgenza, o rallentare la progressione, della malattia di Alzheimer.

";i:6;s:806:"

Citicolina

Citicolina

La Citicolina è una sostanza che si trova naturalmente nelle cellule del nostro corpo, e che favorisce lo sviluppo del tessuto cerebrale, migliora la memoria e le funzioni cognitive, la comunicazione tra i neuroni, e protegge le strutture nervose dai danni dei radicali liberi. Diversi studi hanno dimostrato che un’integrazione di citicolina può aiutare a mantenere la normale funzione cognitiva durante la fase di invecchiamento, e protegge il cervello dai danni provocati dei radicali liberi.

";i:7;s:503:"

La Colina

La Colina

La colina è una sostanza associata alla salute del fegato, ed al tempo stesso favorisce la comunicazione fra le cellule all'interno del cervello e quelle del resto del corpo. Tale sostanza è risultata importante nella prevenzione del declino cognitivo. Una delle principali fonti di colina nella dieta è rappresentata dalle uova.

";i:8;s:629:"

Il Magnesio

Il Magnesio

Alimenti ricchi di magnesio, come avocado, soia, banane e cioccolato fondente, sono spesso raccomandati per le persone che hanno avuto dei gravi traumi, e favoriscono una migliore salute del nostro cervello.

";i:9;s:997:"

I Mirtilli

I Mirtilli

E terminiamo la nostra lista con i mirtilli, ben noti per la loro attività antiossidante e antinfiammatoria. Un consumo moderato di mirtilli potrebbe offrire vantaggi neurocognitivi come l'aumento dei segnali neurali nei centri cerebrali.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

via | Sciencedaily.com";}}

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: