Portare una frangia corta: a quale viso sta bene?

La frangia corta è una tipologia di ciuffo sbarazzina e chic molto difficile da portare, scopriamo insieme a chi dona e chi farebbe meglio ad evitarla prediligendo soluzioni differenti.

La frangia corta è cool e sbarazzina, ringiovanisce il volto, arricchisce il taglio e regala
al look un'interessante tocco di novità. Tutte queste positive qualità della frangetta si scontrano peró con un grande ma, è una tipologia di ciuffo che dona a pochissime, è infatti capace di enfatizzare ogni difetto del viso, va quindi scelta solo se si ha un volto dall'ovale perfetto con lineamenti fini e regolari. La frangia puó essere la migliore amica o la peggiore nemica di una donna, la sottile linea che separa un look top da un look flop risiede in un paio scarso di centimetri in più o meno e in uno spesso maggiore o minore. Sono infatti queste le caratteristiche che cambiano totalmente una frangia.

La frangia corta è una tipologia di ciuffo che solitamente ha una lunghezza massima che arriva a metà fronte e puó essere accompagnata da una leggera sfilatura o da una maggiore corposità accompagnata da una linea dritta e geometrica. È ideale con tagli corti pixie cut dal sapore sbarazzino, con tagli a caschetto molto definiti e dall'allure unico o ancora con capelli lunghi scolpiti in un taglio pari e pieno.

Frangia corta

Il giusto taglio di capelli con cui accompagnare una frangia corta è estremamente importante, ma ció che è veramente fondamentale sono la forma del viso e i lineamenti. Con un viso tondo la frangia corta è a evitare perchè ne esalta la forma sferica, con un volto lungo altrettanto perchè ne enfatizza le proporzioni. Chi ha un viso ovale regolare con lineamenti fini e difetti assenti o minimi puó invece tratte giovamento dalla frangia corta, questa infatti esalta il volto regalandogli maggiore personalità e sottolineando la perfezione dei lineamenti, provare per credere!

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Immagine: Battai Hajnicsu via Pinterest

  • shares
  • Mail