SmoothShapes, il massaggio connettivale meccanico

Una nuova tecnologia che sfrutta due diverse fonti di laser per contrastare gli accumuli adiposi. È Smooth Shapes, il massaggio connettivale meccanico.

Un altro trattamento non invasivo studiato per contrastare la cellulite è il Smooth Shapes, che consiste in un sistema laser studiato appositamente per rimodellare il corpo, spesso penalizzato esteticamente dalla buccia d’arancia. Questa tecnica richiede almeno un mese di tempo: di solito si consigliano minimo 8 sedute da circa 1 ora da effettuare in 4 settimane.

SmoothShapes

Come abbiamo anticipato alla base del trattamento c’è un laser: si utilizza la tecnologia Photomology, che utilizza la luce dinamica di 2 diverse fonti laser per liquefare il grasso dei tessuti adiposi dilatati, stimolando il collagene indebolito, grazie ad un massaggio connettivale meccanico. Il manipolo Photomoolgy oltre al laser (a diodi 915 nm), combina la luce pulsata 650 nm e un massaggio meccanico (vacuum e massaggio).

Ma il laser è compatibile con tutti i tipi di pelle? In questo così. Non ci sono limitazioni legate alla stagione e ai fototipi. Inoltre, non ha controindicazioni ed indolore, anzi risulta abbastanza rilassante. A metà del ciclo di trattamento, intorno quindi alla quarta seduta, si possono vedere i primi risultati: la pelle risulta compatta.

Quali sono gli effetti? Oltre a contrastare la cellulite, serve a correggere la pelle cadente e la lassità cutanea su ventre, glutei, cosce, polpacci, rimodella gli accumuli adiposi di media entità su addome, girovita, cosce, polpacci e può essere utilizzato come complemento post operatorio per i migliori risultati della liposuzione.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Via | La Clinique

Foto | Pinterest

  • shares
  • Mail