Il menù perfetto per Pasqua? Ce lo insegna la Dieta Mediterranea

A dimostrarlo è l'opinione di chef, nutrizionisti e foodblogger, che quest'anno consigliano di seguire i principi dell'alimentazione made in Italy anche in questo giorno di festa

Siete alla ricerca di un menù perfetto per il pranzo di Pasqua? Per trovarlo non dovrete andare molto lontano. Secondo nutrizionisti, chef e foodblogger anche sulle tavole di questa festa primaverile a regnare incontrastate sono le tradizioni della Dieta Mediterranea.

Un'ottima notizia per la salute. Questo regime alimentare, Patrimonio Immateriale dell'Umanità, è infatti noto per le sue proprietà salutari: riduce l'incidenza di diverse malattie, aiuta a mantenere il peso nella norma a contribuisce anche a ridurre lo stress. Sì, perché la Dieta Mediterranea è un vero e proprio stile di vita in cui l'alimentazione ritrova il tempo e lo spazio che merita.

La Dieta Mediterranea è indiscutibilmente la più equilibrata e la più sana, la più genuina

sottolinea ad esempio Enrico Cerea, executive chef del ristorante Da Vittorio di Brusaporto, in provincia di Bergamo.

Anche e soprattutto in cucina regna il detto “la qualità è meglio della quantità” e noi italiani abbiamo la fortuna di vivere in un Paese che annovera fra i migliori prodotti al mondo. Dall’Alto Adige alla Sicilia abbiamo una varietà di verdure e frutta incredibile, non parliamo poi degli oltre 400 tipi di formaggi. Olio extra vergine di oliva invidiatoci in tutto il mondo. Vini che competono con i maggiori produttori, carni e pesci esportati in ogni dove.

dieta mediterranea

E' fondamentale evolversi, creare sempre più opportunità di gusto ed una varietà di abbinamenti diversi senza dimenticarsi della Dieta Mediterranea e dei nostri più meravigliosi prodotti

sottolinea invece Federico Comi, chef del ristorante Drogheria Parini 1915 di Milano.

I nostri alimenti sono tra i più invidiati in tutto il mondo, sia dal punto di vista gustativo sia da quello storico. Ogni regione possiede conoscenze tramandate di generazione in generazione ed essendo il nostro Paese molto attento alla qualità dei prodotti è quasi impossibile rinunciare a certe bontà e prelibatezze Made in Italy.

Su cosa puntare, quindi, per la Pasqua 2015? Gli esperti interpellati dall'Osservatorio sulle tendenze alimentari “Polli Cooking Lab” non hanno dubbi: le tavole pasquali saranno il luogo in cui riscoprire i valori e sapori di un tempo e saranno imbandite utilizzando prodotti Made in Italy. Nel 79% dei casi, spiegano dall'Osservatorio, gli alimenti saranno meno numerosi ma di qualità superiore. I molti casi i piatti serviti saranno rielaborazioni di ricette tipiche, sempre nel rispetto della tradizione.

Largo, quindi, ai prodotti rustici, ad esempio sfoglie, torte e focacce. A farla da padrone saranno le verdure. Gli esperti suggeriscono di scegliere fra carciofi, zucchine, insalata, melanzane, peperoni e asparagi. Non potrà mancare però nemmeno la carne, tra cui però l'agnello non fa più la parte del leone. Quest'anno, infatti, i menù di tendenza includeranno più spesso selvaggina, vitello o pollo. Fra la frutta, invece, prevarranno fragole, arance, mele e pere.

Come da tradizione mediterranea nemmeno la pasta verrà messa da parte. Ricordate però che la Dieta Mediterranea la vorrebbe rigorosamente integrale. Non solo, se è vero che dall'indagine del Polli Cooking Lab emerge una spiccata preferenza di affettati e formaggi come antipasti, il loro consumo non deve essere eccessivo. Infine, le uova. Un tempo bistrattate a causa del colesterolo presente al loro interno, oggi molti esperti ne consentono 2 a settimana. Perché non portarle a tavola proprio nel giorno di Pasqua? Nel video in apertura di questo post potete anche trovare qualche consiglio per decorarle con ingredienti naturali!

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail