I 10 alimenti che rallentano il metabolismo

Una dieta scorretta rischia di affaticare l'organismo e la sua capacità di bruciare energie, vale a dire il metabolismo: ecco i cibi da evitare per non rallentarlo troppo.

Metabolismo è una parola che racchiude in sé tutti i processi chimici che permettono al nostro corpo di bruciare grassi ed energie; un metabolismo veloce non è necessariamente sintomo di buona salute, perché l'incapacità di accumulare grasso (che, vale la pena ricordarlo, è una protezione e una riserva energetica per il corpo) potrebbe nascondere dei problemi alla tiroide, ma anche un metabolismo rallentato va tenuto sotto controllo quale spia di possibili patologie.

Il metabolismo è influenzato ampiamente anche dall'alimentazione: una dieta scorretta affatica il corpo e rallenta la sua capacità di bruciare grassi, favorendo l'aumento di peso e i fastidi non solo estetici ad esso correlati. In sostanza bisogna ingerire il giusto apporto di grassi richiesti dal nostro corpo in base allo stile di vita che seguiamo e non eccedere per non incorrere in spiacevoli chili di troppo, ma bisogna selezionare accuratamente gli alimenti in grado di farlo.

Esistono molti cibi che possono intralciare la capacità di bruciare grassi ed energie: ecco i 10 alimenti che rallentano il metabolismo e perché vanno limitati o bilanciati. Vale la pena riassumerli tutti sotto una dicitura ben precisa e quasi dolorosa da annunciare: le cose più golose ed elaborate sono spesso le peggiori per il nostro corpo.

(FILES) A photo taken on January 13, 200


  • Farina bianca (e derivati a base di)
    La farina di grano tenero industriale contiene pochissime fibre e carboidrati complessi, dei quali è stata privata, quindi il suo effetto sul risveglio del metabolismo è pressoché irrilevante. Meglio sostituirla con la farina integrale biologica di ottima qualità.


  • Pasta
    Stesso discorso della farina bianca: sazia facilmente ma non aiuta il metabolismo a svolgere la sua azione bruciagrassi.


  • Zucchero
    Il picco glicemico dato dall'ingestione di cibi preparati con zuccheri raffinati non è solo uno sballo di energia immediata per il corpo; essendo facilmente assorbiti dal sangue, non vanno a lavorare sul metabolismo rendendolo sempre più pigro.


  • Carni rosse, salumi e insaccati
    Alimenti complicati da digerire e particolarmente pesanti per il nostro corpo. Ottimi apporti proteici, ma dannosi per il metabolismo.


  • Merendine industriali prodotte con grassi idrogenati
    Ampio discorso su zuccheri e grassi in eccesso contenuti in pochi grammi di cibo. Meglio i dolci fatti in casa e preparati con poco zucchero, miele o altri dolcificanti naturali.


  • Bevande zuccherate e gassate
    Stesso discorso per gli zuccheri, con i più l'aggravante dell'anidride carbonica che tende a gonfiare. Valide alternative? Acqua aromatizzata fatta in casa con limone, menta e altre spezie o erbe aromatiche.


  • Verdure in scatola
    Comodissime da consumare, ma spesso totalmente private dei nutrienti base. Meglio introdurre anche le versioni fresche o secche, come nel caso dei legumi, più sane.


  • Latte di vacca e latticini derivati
    Decisamente buonissimi, ma fonte di grasso in eccesso molto facile da consumare. Riducetene la presenza e bilanciate con verdure e altri alimenti che risveglino il metabolismo
  • Alcol
    L'effetto disidratante rallenta le funzioni del metabolismo. Riducetene il consumo e bilanciate bevendo moltissima acqua.
  • Caffè
    Ha effetto sui nervi e sveglia, ma solo temporaneamente; meglio non berne troppo e riservarlo alla mattina o dopo pranzo.


E per riattivare un metabolismo pigro? Esistono sette consigli per accelerare il metabolismo facili e semplici da seguire, oltre ad una dieta adeguata. In vista della prova costume vale davvero la pena...

Via | AmbienteBio, Ecofarma

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail