Bambini, con troppa tv il cuore è a rischio ipertensione

I bambini che trascorrono troppo tempo di fronte alla televisione corrono maggiori rischi di pressione alta.

I bambini che guardano troppa Televisione vedono aumentare il rischio di ipertensione secondo quanto emerge da un nuovo studio pubblicato sull’International Journal of Cardiology e condotto dai membri delle Università di Saragozza (Unizar) e San Paolo (Brasile). Nello specifico, sembra che guardare la Tv per più di due ore al giorno possa far aumentare significaticamente i rischi per i bambini di età compresa fra i 2 e i 10 anni. Coloro che appartengono a questa fascia di età correrebbero infatti il 30% in più di probabilità di avere la pressione alta rispetto ai bambini che trascorrono meno tempo di fronte allo schermo della televisione o del computer.

Ad incidere pare sia anche in questo caso la mancanza di attività fisica. Gli esperti suggeriscono infatti che i bambini fisicamente meno attivi vedono aumentare il rischio di ipertensione fino al 50% in più.

Per giungere a tale conclusione, gli esperti hanno esaminato un campione di 5.221 bambini provenienti da otto paesi europei (Spagna, Germania, Ungheria, Italia, Cipro, Estonia, Svezia e Belgio).

Bambini Televisione

Lo studio mostra un numero di nuovi casi di pressione alta, e il collegamento tra attività fisica e diversi comportamenti sedentari con il rischio di pressione alta

spiegano gli autori della ricerca, che avvertono come tale condizione possa aprire le porte a problemi cardiovascolari importanti, più tardi nella vita.

Ad esempio, aumenta il rischio di cardiopatia ischemica.

Insomma, grazie a questa nuova ricerca trova ancora una volta conferma il fatto che permettere ai bambini di trascorrere troppo tempo di fronte alla tv, o comunque impegnati in attività sedentarie e poco stimolanti, non fa affatto bene alla loro salute. Molto meglio iscriverli in una palestra, dove potranno praticare sport e socializzare con i compagni!

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

via | Medicalxpress.com

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail