Allattamento al seno, in Liguria è possibile anche a scuola

Nuove linee guida regolamenteranno le procedure di raccolta e conservazione negli asili nido

I benefici dell'allattamento al seno non sono un mistero. A trarne vantaggio è sia la salute dei bambini che quella delle loro mamme, tanto che in molte decidono di continuare ad allattare i loro piccoli anche ben oltre i primi 6 mesi di vita raccomandati dall'Organizzazione Mondiale della Sanità. Cosa fare, però, quando si è costrette a tornare al lavoro di tutti i giorni affidando il proprio piccolo alle cure di un asilo nido? In Liguria esistono già strutture che favoriscono la prosecuzione dell'allattamento al seno, ma da oggi nuove linee guida cercheranno di estendere il più possibile questa pratica a scuola.

L'allattamento al seno sara' inserito tra le nuove linee guida regionali sulla ristorazione scolastica che entreranno in vigore nella prossima primavera

ha dichiarato Claudio Montaldo, assessore regionale alla Salute. La Regione ha già stabilito quali saranno le modalità di raccolta e di conservazione del latte nei nidi, che permetteranno anche alle mamme che lavorano di raccogliere il latte e di consegnarlo all'asilo per proseguire, di fatto, l'allattamento con latte materno anche quando non si può allattare il piccolo in prima persona.

allattamento materno

La possibilità di lasciare il proprio latte all'asilo esiste anche in strutture presenti in altre Regioni, ad esempio nel Lazio, in Emilia Romagna e in Lombardia. Qual è dunque la novità introdotta dalla Liguria?

Con le procedure standardizzate di raccolta del latte materno che sono state definite insieme alle Asl liguri gli asili nido possono in tutta tranquillità prevedere il ritiro del bottiglino di latte e la somministrazione ai bimbi

ha spiegato Montaldo, aggiungendo che

gli asili nido più virtuosi nella promozione dell'allattamento materno potranno essere segnalati, attraverso un bollino bianco, in un elenco regionale che verrà posto sul sito della Regione Liguria.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Via | Agi

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail