Gustav, Ike, Hanna: altro che Big Bang, la terra si ribella

Gustav, Ike, Hanna: altro che Big Bang, la terra si ribella

Altro che fine del mondo a causa del test sul Big Bang. Dopo Gustav, sui media italiani non se ne sta parlando molto ma si sta abbattendo il ciclone Ike (nome dato probabilmente in onore del vecchio generale prima e presidente degli Stati Uniti  dopo) ha deviato verso ovest e sta puntando sul Texas. Come […]

Altro che fine del mondo a causa del test sul Big Bang. Dopo Gustav, sui media italiani non se ne sta parlando molto ma si sta abbattendo il ciclone Ike (nome dato probabilmente in onore del vecchio generale prima e presidente degli Stati Uniti  dopo) ha deviato verso ovest e sta puntando sul Texas.

Come riporta Marco Pagani di Eco Alfabeta, l'uragano è passato sopra a Cuba; mezzo metro di pioggia e venti a 160 km/h hanno devastato le coltivazioni di tabacco e canna da zucchero e forzato l'evacuazione di un milione e trecentomila persone. Sembra però che ci siano stati solo 4 morti.

Dopo il passaggio su Cuba, Ike ha perso potenza ed è tornato a forza 1, ma è probabile che riprenda forza passando sopra alle calde acque del golfo per colpire il Texas con forza 3.

La zona, evidenziata su The Oil Drum, che verrà presumibilmente colpita da Ike, ha una capacità di raffinazione di circa 6 milioni di barili al giorno, pari a circa il 7% del totale mondiale, continua Eco Alfabeta.

Continua così questa sequenza impressionante di uragani, dopo Hanna, che ha causato oltre 500 morti , e dopo Ike, che sta passando in questi giorni, in mezzo all'Atlantico si sta preparando Josephine

Luciano Vecchi de Il Professor Echos riporta un rapporto tra clima e inquinamento uscito sulla rivista Science conferma che "le particelle inquinanti immesse in atmosfera nei processi industriali, dal traffico veicolare e da altre attività antropiche provocano le reazioni climatiche più estreme: dal susseguirsi di uragani a siccità prolungate".

Anche Al Gore alla Convention di Denver per il partito democratico ha parlato dell'aumento di nuove minacce ambientali: "Noi ci troviamo dinnanzi ad una emergenza planetaria che se non sarà risolta ci farà vedere cose che non abbiamo mai visto nella storia del genere umano"

Per saperne di più continua su Eco Alfabeta e Il Professor Echo.

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog