Pedicure curativo contro pedicure estetico: qual è la differenza?

Esiste una differenza tra pedicure curativo e pedicure estetico? Ecco come distinguere i due trattamenti.

Avrete notato nei listini dei trattamenti delle estetiste le due voci: pedicure curativo e pedicure estetico. Che differenza c’è? Sono due metodologie per la cura dei piedi affini ma che hanno obiettivi differenti. Le pedicure classico è quello estetico e consiste nel dare forma alle unghie, limarle, togliere le pellicine, verificare che la pianta del piede sia in ordine e applicare lo smalto.

pedicure

Ci sono poi centri che completano questo piccolo trattamento anche con un bel massaggio, possibilmente rilassante o basato sui principi della riflessologia. Il pedicure curativo, invece, è rivolto a coloro che soffrono per le unghie incarnite, i dolorosissimi occhi di pernice, i calli e l’ipercheratosi. Non è tutto, perché serve anche a riattivare la circolazione sanguigna dei piedi, soprattutto se per lavoro state molto in piedi o seduti o avete le gambe e le caviglie molto gonfie.

Il pedicure curativo, ovviamente, integra quello estetico: non mancherà quindi la cura delle unghie e l’applicazione dello smalto finale, se la “cliente” lo desiderano. Come potete immaginare, questo trattamento costerà un po’ di più (circa un 20 percento). Si consiglia inoltre di farlo effettuare da un podologo (in questo caso siamo sui 70 euro) se avete problemi seri, perché è l’unico che potrà trattare calli e duroni nel modo corretto. E' un medico.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Foto | Pinterest

  • shares
  • Mail