La droga si diffonde sul web: le esperienze del popolo degli internauti, altro che iDoser

La droga si diffonde sul web: le esperienze del popolo degli internauti, altro che iDoser

Dopo iDoser, si ritorna a parlare di droga e web. E soprattutto a seguito dell'ultimo fatto di cronaca dove a Milano una madre si è gettata dalla finestra con il suo bambino in preda ad allucinazioni, sotto effetto di una dose massiccia di cocaina. Figlia della Milano bene, dopo essersi ripresa ha denunciato la diffusione […]

Dopo iDoser, si ritorna a parlare di droga e web. E soprattutto a seguito dell'ultimo fatto di cronaca dove a Milano una madre si è gettata dalla finestra con il suo bambino in preda ad allucinazioni, sotto effetto di una dose massiccia di cocaina. Figlia della Milano bene, dopo essersi ripresa ha denunciato la diffusione e la facilità con cui si può trovare una dose di cocaina a Milano. A volte basta accendere il computer.

Secondo un’indagine di Eurobarometro riportata da La Stampa i giovani europei, quando cercano informazioni sugli stupefacenti, accendono il computer e si mettono a navigare. Così forum e social network diventano luoghi di condivisione di esperienze.

Come Kirit, 20 anni, ha iniziato a fumare canne a 16, "due anni fa ho provato il primo e unico acido (da rifare). L’anno scorso ho provato speed, ketamina e oppio. Ora fumo solo". Ale, 25 anni: "A 18 coca, a 19 paste, speed, keta, mdma, a 20 canne. Quando smetto te lo dico". Hcsensation, 20 anni, "A 18, eroina fumata, a 19 e 20, ero e coca fumate e pippate, mdma, speed, oppio, ketamina, lsd, eroina in vena. Ci sono sempre più sotto altro che smettere".

Continua a leggere su Blogosfere Cronaca e Attualità.

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog