Sonno e incubi, come risolvere il problema?

Vi capita mai di dover fare i conti con degli incubi frequenti? Ecco alcuni consigli utili per risolvere il problema.

Soffrire di frequenti incubi è davvero fastidioso, non trovate? Quello del sonno dovrebbe essere un momento rigenerante, un momento in cui dovremmo riuscire a ricaricare le batterie, ma purtroppo non sempre è così. Capita a volte di passare intere notti in bianco a causa dell’insonnia, ed altre volte capita invece di fare degli orribili incubi. Oggi, nel nostro angolo dedicato alla psicologia, vogliamo darvi qualche consiglio utile per evitare di dover fare i conti con gli incubi anche questa notte! In primo luogo, non smetteremo mai di dirlo, è importante avere una buona “igiene del sonno”. In che senso?

Nel senso che bisogna andare a dormire ed alzarsi sempre più o meno alla stessa ora, evitare di assumere sostanze eccitanti (caffeina e nicotina in primis) prima di andare a dormire, evitare di andare a dormire con lo stomaco troppo pieno (quindi lasciate perdere lo snack prima di andare a letto), ed evitare di dormire con dispositivi tecnologici a destra e a manca. E’ vero, non è ancora stato del tutto chiaro se cellulari e tablet sono o meno due delle cause dei disturbi del sonno, ma è vero che - esattamente come la televisione - si tratta comunque di forti fonti di distrazione, che interferiscono certamente con il nostro relax.

Alcuni farmaci (come ad esempio gli antidepressivi o alcuni farmaci per la pressione sanguigna) possono inoltre provocare l’insorgenza di incubi notturni. Se ritenete che i vostri incubi possano dunque essere il risultato di un particolare farmaco, sarà utile parlare con il proprio medico, affinché cambi il dosaggio o il tipo di farmaco, se possibile. Se il problema è invece collegato ad un problema di Disturbo Post Traumatico da Stress, parlatene con il vostro medico, che potrà consigliarvi alcuni trattamenti utili per affrontare la situazione in maniera più serena.

dormire incubi

Per migliorare il proprio sonno e tenere alla larga gli incubi, è inoltre importante andare a letto rilassati. Una tisana a base di tiglio, melissa, o anche camomilla, sarà senza dubbio utile per allontanare lo stress e distendere i nostri nervi, mentre poche gocce di olio essenziale di lavanda sul cuscino (o su un batuffolo di cotone appoggiato sul comodino) renderanno l'ambiente più sereno e rilassante.

Se l’incubo che fate è davvero ricorrente (e sempre più o meno sullo stesso tema) sarebbe il caso di approfondire la questione. Molti anni fa sognavo quasi ogni notte che uno sconosciuto mi inseguiva e voleva uccidermi, sognavo di saltare giù dai tetti per riuscire a scappare, ma alla fine venivo sempre uccisa. Il mattino seguente non mi svegliavo esattamente pimpante e raggiante, ma devo dire che approfondire la questione, ascoltare ed interpretare ciò che la vostra mente ha da dirci, non può che fare bene. Così facendo, affronterete il problema di petto, invece di negare e scappare.

Detto questo, fra i consigli per evitare gli incubi, gli esperti segnalano anche l'importanza dell'esercizio fisico, ideale per alleviare l’ansia e lo stress che spesso provocano proprio i nostri incubi notturni. Non sottovalutate infine l’effetto benefico di attività come yoga e meditazione, che possono regalarvi una splendida sensazione di benessere, provare per credere!

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

via | Webmd

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail