Infertilità femminile, quali sono le possibili cause?

L’infertilità femminile è problema che tocca da vicino moltissime coppie che non riescono ad avere bambini. Quali sono le principali cause?

L’infertilità femminile è un problema molto diffuso e non va confuso però la sterilità. L’infertilità è reversibile nella maggior parte dei casi e sopraggiunge per cause spesso non gravi ma che compromettono comunque il concepimento. Quali sono? Prima tra tutte l’età. Le donne dopo i 30 anni hanno una radicale crollo della fertilità (dopo i 35 le possibilità di restare incinta solo il 50 percento in meno). Purtroppo, per questioni legate alla società (lavoro, studio, disoccupazione, ecc) si tende a rimandare la scelta di diventare genitori e molto spesso il “problema età” diventa un ostacolo.

infertilita

Tra le altre cause c’è lo stress e la conduzione di una vita poco sana: fare orari non regolari, mangiare male, lavorare troppo, magari con turni massacranti o sollecitando il cervello con le tecnologie per ore e ore durante il giorno, non è salutare. Così come non seguire una dieta ben bilanciata, ricca di frutta e verdura, ma anche tanto pesce e proteine di origini vegetali.

A rendere il concepimento più difficoltoso c’è anche il vizio del fumo: bisogna assolutamente smettere, soprattutto durante e dopo la gravidanza. Subentrano poi dei problemi di infertilità in caso di particolari terapie o di disturbi ginecologici. Per esempio, la famosa sindrome dell’ovaio micropolicistico riduce le chance di diventare genitori, così come l’endometriosi e la mancanza di ovulazione o anovulazione. Aggiungiamo poi anche la menopausa precoce, l’ ostruzioni o le lesioni delle tube di Falloppio, le anomalie uterine e cervicali (in questo caso però si arriva anche a parlare di sterilità).

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Via | Pinterest

  • shares
  • Mail