In arrivo la bistecca artificiale, addio alla fiorentina al sangue? L’opinione di Umberto Veronesi

In arrivo la bistecca artificiale, addio alla fiorentina al sangue? L’opinione di Umberto Veronesi

Bistecca senza mucca, costolette di maiale senza maiale, chicken Mcnuggets senza pollo, l'ultima stranezza cinese alle Olimpiadi? No, ma un giorno questi cibi potrebbero arrivare dai laboratori sulle nostre tavole. Buongustai del mondo scandalizzati all'idea di mangiare in futuro una bistecca in vitreo? I genetisti stanno mettendo a punto tecniche per coltivare tessuti animali a […]

Bistecca senza mucca, costolette di maiale senza maiale, chicken Mcnuggets senza pollo, l'ultima stranezza cinese alle Olimpiadi? No, ma un giorno questi cibi potrebbero arrivare dai laboratori sulle nostre tavole. Buongustai del mondo scandalizzati all'idea di mangiare in futuro una bistecca in vitreo? I genetisti stanno mettendo a punto tecniche per coltivare tessuti animali a partire dalle cellule staminali.

Non di sola carne vive l'uomo, e Umberto Veronesi dal blog Europass è convinto che è un dovere morale della scienza quello di trovare soluzioni al più urgente problema del pianeta: come procurare acqua e alimenti per tutti i suoi abitanti e come riparare la terribile ingiustizia alimentare che fa sì che milioni di persone muoiono di fame da una parte del mondo, e milioni si ammalano per troppo cibo dall'altra.

Il mondo in cui viviamo è un mondo sempre più difficile da sfamare. "Ogni anno", continua Veronesi "150 milioni di tonnellate di cereali sono destinati agli animali da allevamento, continua Veronesi, "in pratica quasi il 50% dei cereali e il 75% della soia raccolti nel mondo servono a nutrire gli animali di allevamento invece di sfamare persone. Per ottenere un chilo di carne bovina occorrono 15.000 litri di acqua, mentre per un chilo di cereali ne bastano poco più di cento. Ogni anno l'America del Sud distrugge una parte della foresta amazzonica grande come l'Austria per far posto ai pascoli e gli animali". Non c'è da stupirsi dunque che il costo del cibo stia aumentando rapidamente.

"Se tutti si mettessero a mangiare carne avremmo più animali che uomini sulla Terra: un incubo che infrangerebbe tutti gli equilibri del pianeta.

Per questo dobbiamo prendere atto che l'evoluzione verso una dieta vegetariana, è inevitabile". E per convincere i più carnivori ci sarà proprio la bistecca artificiale. La produzione di carne in laboratorio risulterebbe "più pulita, efficiente e igienica – afferma Jason Matheny, dottorando in economia alla Scuola di igiene pubblica Bloomberg della Johns Hopinks University – e risolverebbe tutti i problemi legati al trattamento degli animali".

Questo davvero contribuirebbe ad un migliore uso delle risorse che la natura mette a disposizione, anche se ci sono vegetariani puristi del Peta che si rifiutano di promuovere il consumo di tessuti animali anche se usciti da una provetta, "perchè gli animali non stanno al mondo per farsi mangiare da noi". La bistecca artificiale sarà il cibo del futuro? Intanto il dibattito nella Blogosfera continua, sul blog Protonutrizione.

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog