Massaggio rilassante ayurvedico ai piedi



Sgombriamo subito il campo dagli equivoci. In questo post si parla di automassaggio ai piedi, dalla tradizione indiana, dunque niente lettini e triclivi vari, stesi languidamente a vibrare tutt'uno con l'universo. La medicina ayurvedica propone diverse pratiche di automassaggio.

Il must sarebbe l’olio di sesamo con qualche goccia di olio di sandalo ma va bene anche il comune olio di mandorle. Nell'automassaggio ayurvedico grande importanza hanno i piedi, perchè ricchi di
aree cosiddette energetiche e punti che trovano corrispondenza con gli organi interni e funzioni quali la respirazione e la circolazione sanguigna.

Si inizia sempre dal piede destro ed il primo contributo prevede una accurata stesura dell’olio, in quantità non eccessiva, utilizzando il palmo di entrambe le mani che prima debbono essere accuratamente lavate per una questione di flusso energetico. Ora è vero che si tratta di un automassaggio, ma anche lavarsi i piedi prima non dovrebbe contrastare la terapia.

L’olio va steso anche fra le dita dei piedi e per farlo, si possono utilizzare i pollici che alternativamente si muovono avanti e indietro. L'effetto è quello di un profondo rilassamento e di un rallentamento delle funzioni degli organi. Ideale dunque per chi soffre di insonnia o di ansia.

  • shares
  • Mail