Come coprire il mughetto alle labbra con il trucco

L’infezione da mughetto può estendersi anche fuori dalla bocca creando delle ulcerazioni molto dolorose. Ecco qualche consiglio per un trucco coprente.

Sono moltissime le donne (e non solo) che soffrono di mughetto. Nonostante il nome gradevole ci faccia pensare a un bel fiore profumato, in realtà si tratta di un’infezione causata dalla Candida albicans, un fungo che interessa la mucosa di gengive, palato e lingua. È frequente nei neonati, ma interessa anche gli adulti. Spesso questo tipo di infezione si manifesta con tagli ai lati delle labbra, davvero fastidioso. Molte volte coincide con una cura poco attenta sia dell’igiene orale sia dell’idratazione della bocca nei periodi di grande freddo.

Woman with attractive red lips

È quindi un classico lo sviluppo di screpolature, zone dolorose, arrossate, appena fuori la bocca. Ciò riguarda principalmente l’angolo dove le labbra superiori e inferiori si incontrano (stomatite angolare). Considerate che alcune infezioni sono così lievi da non causare alcun disagio, altre possono essere molto fastidiose e danneggiarvi anche esteticamente. Come si può coprire il problema esterno con il trucco?

Prima di tutto se ci sono tagli molto profondi e evidenti è meglio non coprire questa zona, ma lasciare che cicatrizzi correttamente. Se invece siamo in presenza di screpolature molto evidenti, almeno per gli appuntamenti ufficiali è meglio prevedere un make up coprente. Applicate un olio curativo e poi lavorate il punto con un buon correttore: dovete picchiettare fino a completo assorbimento. Fatto? Ora stendete il fondotinta, che possibilmente – vista la pelle secca – deve essere liquido. Poi tamponate con della cipria. La seconda regola è quella di marcare soprattutto gli occhi e gli zigomi, in modo da concentrare lì l’attenzione. Non usate un rossetto scuro, meglio un velo di lipgloss.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail