Bere alcol durante l'allattamento, si può? Il parere degli esperti

C'è chi dice che la birra "fa latte", ma siamo sicuri che berla, o bere altri alcolici, non faccia male a un bimbo allattato al seno? Ecco cosa si sa a tal proposito

L'alcol è una delle sostanze da cui tenersi alla larga durante la gravidanza, ma come deve comportarsi una donna durante l'allattamento? Alcune neomamme potrebbero essere un po' confuse sull'argomento. Capita, infatti, di sentirsi dire che bere birra faccia addirittura aumentare la produzione di latte, ma cosa dire a proposito del suo contenuto alcolico?

In realtà secondo alcuni quella della birra sarebbe solo una leggenda. Secondo altri, invece, sarebbero i polisaccaridi dell'orzo e del luppolo a promuovere la produzione di latte. Ciò che è sicuro è che questo supposto effetto benefico non ha nulla a che fare con l'alcol, anzi, secondo alcune ricerche questa sostanza potrebbe addirittura ridurne la produzione del 20%.

Allattamento

Il motivo alla base di questo effetto non è stato ancora chiarito, ma sembrerebbe che ad entrare in gioco sia il cambiamento nell'odore del latte provocato dall'alcol, che a sua volta modificherebbe il modo in cui il bambino poppa al seno della mamma. Per questo motivo si dovrebbe evitare di bere alcolici prima di allattare.

Da un punto di vista teorico, però, una mamma che allatta al seno il suo bambino non è obbligata a rinunciare totalmente all'alcol; l'importante è che lo smaltisca prima di attaccare il piccolo la seno. Dal punto di vista pratico ciò significa aspettare lo stesso tempo richiesto perché l'alcol non sia più in circolo nel sangue.

Infatti la quantità di alcol che può finire nel latte è all'incirca pari al suo livello nel sangue. Quest'ultimo raggiunge un picco massimo tra 30 e 45 minuti dopo l'assunzione di un alcolico, per poi iniziare a diminuire. Difficile però dire qual è il tempo trascorso il quale si può essere sicure che l'alcol ingerito non avrà più alcun effetto sul piccolo, prima di tutto perché non tutte le donne lo smaltiscono alla stessa velocità, anzi, ad alcune potrebbe essere necessario un tempo anche doppio rispetto ad altre. Non bisogna poi dimenticare che i bambini non metabolizzato l'alcol bene come gli adulti e che lo eliminano ad una velocità circa dimezzata rispetto ai "grandi". Per questo ne sono necessarie quantità inferiori perché i piccoli possano risentire della sua ingestione.

Tenendo in considerazione tutti questi fattori alcuni esperti consigliano di aspettare almeno 3-4 ore dal consumo di alcolici prima di allattare. Riuscire a bere alcol durante l'allattamento senza che a berlo sia anche il bambino non sembra quindi un'impresa molto semplice. Forse la scelta migliore è rinunciarvi ancora per un po'; in ogni caso è sempre bene consultarsi con il proprio medico per sapere come comportarsi senza correre nessun rischio altrimenti assolutamente evitabile.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Via | Medical Daily
Foto | da Flickr di shingleback

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: