Crisi per le compagnie low cost: diminuiscono le tratte mentre nasce il progetto Cielo Pulito

Crisi per le compagnie low cost: diminuiscono le tratte mentre nasce il progetto Cielo Pulito

Stagione di vacche magre in arrivo per le compagnie aeree, soprattutto per le low cost, che non possono più permettersi di tenere i prezzi così bassi e così "ridimensionano programmi e network: per la stagione invernale, Ryanair, easyJet e Air Berlin hanno ridotto il numero delle rotte che avevano previsto" riporta il blog Economia e […]

Stagione di vacche magre in arrivo per le compagnie aeree, soprattutto per le low cost, che non possono più permettersi di tenere i prezzi così bassi e così "ridimensionano programmi e network: per la stagione invernale, Ryanair, easyJet e Air Berlin hanno ridotto il numero delle rotte che avevano previsto" riporta il blog Economia e finanza.

Come scrive Luciano Vecchi de Il professor Echos "nel 2008 il caro-petrolio ha già portato alla bancarotta 24 compagnie aeree: il carburante è diventato il 35 per cento dei costi complessivi (il 13 per cento nel 2002). E se solo lo scorso anno le aviolinee avevano registrato utili per 5,6 miliardi di dollari, nel 2008 si prevedono perdite per 6,1 miliardi". 

Tramonta definitivamente il sogno delle compagnie low cost? Pensate che alcune compagnie hanno preso misure disperate per risparmiare sul resto, come la Germanwings (la compagnia low cost della Lufthansa) che è arrivata a eliminare i portacenere nelle cabine di pilotaggio (230 grammi) come riporta Corriere.it.
E portare a bordo le valigie ci costerà di più. Cos'altro si inventeranno?

Intanto ci informa Il professor Echos che la commissione europea ha deciso di porre un tetto alle emissioni di CO2 delle compagnie aeree dal primo gennaio 2012, così chi arriverà o partirà da scali europei dovrà ridurre le emissioni o pagare una tassa.

Ogni anno, infatti, gli aerei producono 700 milioni di tonnellate di anidride carbonica e di conseguenza, per l'industria del settore, la sfida per progettare aerei che inquinano meno è diventato un business.

Per saperne di più continua a leggere sul blog di Luciano Vecchi Il professor Echos (nella foto: rifornimento di carburante in volo)

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog