Philippe Starck e l’ecologic design: in arrivo Eolienne, cattura l’energia eolica

Philippe Starck e l’ecologic design: in arrivo Eolienne, cattura l’energia eolica

Si chiama Eolienne e sembra un'installazione di arte contemporanea, mentre è molto di più: un microgeneratore eolico da montare sul tetto di casa che riduce fino all'80% il fabbisogno energetico tradizionale. A idearlo è stato Philippe Starck, creativo francese con una passione per gli oggetti d'uso quotidiano. Il rivoluzionario oggetto è stato presentato ad aprile […]

Si chiama Eolienne e sembra un'installazione di arte contemporanea, mentre è molto di più: un microgeneratore eolico da montare sul tetto di casa che riduce fino all'80% il fabbisogno energetico tradizionale. A idearlo è stato Philippe Starck, creativo francese con una passione per gli oggetti d'uso quotidiano. Il rivoluzionario oggetto è stato presentato ad aprile al Salone del Mobile di Milano ed è il nuovo simbolo dell'ecologic design. Il costo? Tra i 500 e gli 800 euro.

Il creativo francese considerato il paladino del "democratic design", intravede ora per se stesso e per il mondo del design nel suo complesso, un futuro tutto all'insegna del verde.

Dopo il minieolico silenzioso prodotto dalla Cascade Engineering,di cui ci aveva parlato Mario Delfino di Parole Verdi, ecco un altro progetto che sfrutta l'energia delle correnti.

"Ora desidero che l' ecologia sia alla portata di tutti. Il windmill rappresenta, infatti, la democratizzazione dell'ecologia. Sarà contenuto in una scatola e venduto nei supermercati, a costi contenuti. Un piccolo mulino a vento che, nella filosofia starckiana, non è solo funzionale ma anche e soprattutto bello" dichiara Starck.

Basterà collegare l'innovativo mulino a vento all'impianto di casa per soddisfare la gran parte del fabbisogno energetico domestico. Inutile dire che il rendimento è legato a molti fattori ma primo fra tutti l'esposizione a venti, ovviamente. Prodotto da un'azienda italiana, la toscana Pramac, specializzata nella produzione di generatori elettrici e componenti per impianti fotovoltaici (e che nei mesi scorsi ha creato una newco con Banca Intesa, la Solar Express, specializzata nella produzione di energia solare).

Alta tecnologia coniugata con la creatività attraverso un progetto rivoluzionario, quello di abbattere dell'80% il ricorso alle forme di energia tradizionali in ogni casa. Sembra che la collaborazione con l'azienda porterà anche alla realizzazione di una nuova generazione di pannelli fotovoltaici, di barche a idrogeno e auto elettriche. Insomma, tutto quello che può essere funzionale dal punto di vista della sostenibilità ambientale, strizzando l'occhio all'estetica e alla comodità di un design raffinato e alla portata di (quasi) tutti.

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog