Attenzione al filler all'acido ialuronico contraffatto: arriva dalla Cina

Si chiama JUVEDERM ULTRA 4 e può essere pericoloso per la salute. Ecco come riconoscerlo

Un filler all'acido ialuronico contraffatto e potenzialmente pericoloso per la salute potrebbe essere giunto dalla Cina sul mercato italiano. Ad annunciarlo è il Ministero della Salute con un avviso ufficiale che raccomanda di non utilizzare il lotto oggetto della contraffazione.

Il prodotto vittima della contraffazione è JUVEDERM ULTRA 4, filler riassorbibile all'acido ialuronico regolarmente iscritto nella banca dati del Ministero prodotto da Allergan Industrie SAS e marcato CE.

Questo filler "vero e autentico" è molto sicuro, di ottima qualità e grande diffusione

spiega Mario Dini, specialista in chirurgia plastica e chirurgia estetica.

Non si può però dire altrettanto del prodotto contraffatto che potrebbe essere importato da Qufu Hantang Biological Co. Ltd, ditta con sede in Cina. Per riconoscerlo basta controllare il numero di lotto (#S30LA30262) e le scritte presenti sui lati della confezione esterna, dove la dicitura corretta “Science of Rejuvenation” è sostituita da quella errata “Science of Erjuvenation”. Il Ministero fa sapere che Allergan, informata della vicenda, avrebbe confermato la contraffazione. L'azienda produttrice risulta inoltre totalmente estranea all'evento.

filler contraffatto

Al momento non risultano segnalazioni da parte dei consumatori. Il Ministero raccomanda, nel caso in cui si dovesse entrarne in possesso, di non utilizzarlo o di sospendere immediatamente l'utilizzo.

E' molto importante che i medici utilizzino sempre i prodotti migliori e più all'avanguardia per non incorrere in problemi post trattamento

sottolinea Dini.

A tal proposito i pazienti quando vanno dal chirurgo plastico si devono sempre far rilasciare il tagliando con il n di serie, lotto, data e sede di produzione e data di scadenza del prodotto che è stato utilizzato.

L'esperto ricorda anche che è fondamentale affidarsi a mani sicure. Da questo punto di vista un aiuto arriva dalle società italiane del settore: rivolgendosi a specialisti iscritti alle più importanti fra queste società (ad esempio Aicpe e Sicpre) ci si garantisce un accorgimento in più per proteggere la salute.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail