Ceretta in gravidanza, meglio a caldo o a freddo?

Depilarsi in gravidanza può risultare problematico: il pancione ostacola i movimenti e una fragilità capillare mettere alla prova le gambe. Quale ceretta è meglio scegliere.

La ceretta in gravidanza è un trattamento abbastanza comune. La mamma non può smettere di prendersi cura di sé solo esclusivamente perché in dolce attesa. Anzi, durante i nove mesi, la bellezza è qualcosa che va coltivata quanto più possibile: è, infatti, fondamentale che la donna sia coccolata e che si guardi allo specchio con gioia, ammirando tutte le trasformazioni del suo corpo.

ceretta-gravidanza

La ceretta a caldo è considerato il miglior metodo di depilazione e quello più efficace, ma non sempre in gestazione è indicato. Dal secondo trimestre, infatti, le donne spesso manifestano fragilità capillare e alcune possono anche dover fare i conti con qualche vena. Sono tutti piccoli problemi tipici della gravidanza, ma il trauma del calore della cera e dello strappo potrebbero causare un peggioramento della condizione.

Per questo motivo è consigliabile la ceretta a freddo, magari optando per le pratiche strisce già pronte che si trovano in vendita nei supermercati. Ovviamente, quando la pancia aumenta di volume diventa difficoltoso mettersi le gambe, figuriamoci depilarsi. Affidatevi a un’estetista che saprà sicuramente come intervenire.

Evitate le creme depilatorie che sono molto aggressive e tossiche, mentre all’occorrenza si può usare il rasoio. Altrimenti c’è la ceretta orientale che si può fare con lo zucchero, è molto dolce e depila esattamente come quella a caldo. Provare per credere!

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Foto | Pinterest

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail