Punti neri e pori dilatati: come eliminare il problema con la pulizia del viso fai da te

Prendersi cura della propria pelle vuol dire eliminare i punti neri e i pori dilatati. In che modo? La pulizia del viso è lo strumento più indicato e più delicato per la cute del nostro volto.

I punti neri e i pori dilatati sono inestetismi molto comuni, spesso causati da impurità depositate sul viso o prodotte dalla nostra pelle. Non a caso sono frequenti in quelle persone che non detergono bene la pelle rimuovendo correttamente il makeup e tra coloro che hanno una pelle molto grassa. I punti più frequenti sono quelli della zona T, ovvero la fronte, il naso e il mento. Come si possono eliminare?

pulizia viso

È molto importante tutte le sere rimuovere il trucco utilizzando un detergente e poi lavare bene la pelle con acqua tiepida e un sapone delicato. Non andate a letto con la pelle “sporca” perché vi danneggiate e soprattutto non applicate della crema sopra, perché sarà pressoché inutile. Non riuscirà a penetrare correttamente.

Una volta ogni 10 giorni, poi, eseguite una pulizia del viso più profonda: fate bollire dell’acqua e mettetela in una bacinella. Aggiungete del bicarbonato e degli oli essenziali, per esempio al rosmarino e al limone. Chinatevi sulla bacinella con un asciugamano, stile tendina. Così da raccogliere il calore e far dilatare i pori. Rimuovete poi tutte le impurità. Applicate una bella maschera idratante.

Un’altra cosa importante è lo scrub. Una volta a settimana, lavate il viso con un prodotto scrub. Potete anche in questo caso, fare il fai da te aggiungendo a dello yogurt, un po’ di miele, oli essenziali e dello zucchero. Massaggiate poi la zona a T e lavate il volto. Alla fine ci va sempre una buona crema con effetto decongestionante nel caso siate un po’ arrossate.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Foto | Pinterest

  • shares
  • Mail