Eliminare i grani di miglio: esistono rimedi naturali?

I grani di miglio, o punti bianchi, sono delle micro-cisti che compaiono sottocute, soprattutto sul viso. Vediamo se si può eliminare questo inestetismo con i rimedi naturali

I grani di miglio, meglio noti come punti bianchi, sono delle antiestetiche micro-cisti che si formano sottocute nelle persone predisposte soprattutto in quelle zone del viso più ricche di ghiandole sebacee e peluria molto sottile (chiamata "vello"). Particolarmente soggette ai grani di miglio sono le donne, e le aree del volto in cui è più facile che essi si formino sono la zona palpebrale, il naso, la fronte, il mento.

A causare queste minuscole cisti giallastre, benigne ma antiestetiche, è un accumulo nei follicoli di cheratina, la sostanza proteica presente nella pelle e nei capelli, a sua volta favorita da fattori come microtraumi, eccessiva pulizia della pelle con prodotti aggressivi, immaturità delle ghiandole sebacee (questo accade, ad esempio, nei bambini e negli adolescenti), uso di prodotti per il make up di cattiva qualità non rimossi in modo corretto dalla cute, abrasioni, esposizione agli agenti atmosferici (caldo e freddo eccessivi), ustioni.

Grani-di-miglio

Eliminare i grani di miglio è certo possibile e, in molti casi, consigliato e per farlo ci si può avvalere di diverse tecniche dermatologiche, ma l'unica soluzione definitiva, una volta che i punti bianchi siano presenti in buon numero sulla pelle, è quella di rimuoverli tramite spremitura. In pratica si incide la superficie del foruncolo con un piccolo bisturi, e si procede ad esercitare una lieve pressione finché il materiale della cisti non fuoriesce del tutto.

Questa operazione non può e non deve essere effettuata a casa con mezzi impropri, perché il rischio è quello di procurarsi un bella infezione e peggiorare la situazione, pertanto per eliminare i grani di miglio avvalendosi di questa tecnica un po' invasiva, ma efficace e non farmacologica, si deve ricorrere al dermatologo.

I rimedi naturali, intesi come creme, impacchi e lozioni non sono efficaci per far riassorbire le micro-cisti, specie se grandi, ma sono utili per prevenire il problema e soprattutto per evitare le recidive nei soggetti predisposti.

Per prima cosa si devono buttare via tutti i saponi e i detergenti aggressivi che disidratano la pelle e impoveriscono il film lipidico, e adoperare per la detersione solo saponi dolci naturali, meglio se arricchiti con oli essenziali purificanti (ottima la lavanda) e o latti detergenti leggerissimi e antiallergici.

La pelle andrà pulita mattina e sera con scrupolo, soprattutto dai residui di make up, e per il trucco si adopereranno solo cosmetici biologici e anallergici, traspiranti e di ottima qualità. Una volta alla settimana è utile detergere più a fondo la pelle con una maschera esfoliante o dermopurificante, ad esempio all'argilla o all'aloe vera.

Un occhio di riguardo anche all'alimentazione. Per mantenere sana la pelle è bene limitare l'apporto di zuccheri, prodotti lievitati e farinacei, alcolici e grassi saturi o trans e preferire i cibi ricchi di antiossidanti naturali come frutta e verdura, legumi, pesce e semi oleosi.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Foto| via Pinterest

  • shares
  • Mail