Buccia d'arancia? Attenzione, potrebbe essere lipoedema

Molte donne lo confondono con la cellulite, ma in realtà è un problema diverso alla cui base c'è un difetto posturale. Ecco di cosa si tratta e come combatterlo

Il suo nome può far pensare ai chili di troppo, ma in realtà il lipoedema non è un problema che riguarda il girovita. Le sue vittime sono infatti le gambe, che assumono quello che viene definito aspetto “a colonna”. Un problema, spiegano gli esperti di medicina estetica, spesso confuso con la cellulite, ma che in realtà deve essere distinto dalla cosiddetta “buccia d'arancia”.

Ad accendere i riflettori sull'argomento è la seconda edizione dell'AMPIC, l'Aesthetic Medicine Practical International Congress che si è svolto a Firenze il 21 e 22 novembre scorsi. Fra le tematiche principali su cui si sono concentrati gli esperti internazionali riunitisi per l'occasione c'è stata proprio la salute delle gambe. Nel 60% della popolazione femminile italiana la minaccia sono problemi a livello dei capillari. Anche la cellulite resta uno dei nemici principali, anzi, sembra che il ruolo di antagonista principale delle gambe femminile sia interpretato proprio dalla cellulite, che colpisce 8 donne su dieci senza far distinzione d'età.

Da parte sua, ha spiegato Giovanni B. Agus, Presidente d’Onore del Collegio Italiano di Flebologia, il lipoedema

appare come una forma di cellulite ma non lo è.

Questo disturbo cronico

ha precisato Agus

colpisce sin dall’età più giovane.

A soffrirne è tra il 7 e l'8% delle persone, che però spesso è inconsapevole di avere a che fare con questo problema. In realtà riconoscerlo per tempo è fondamentale per poter intervenire prima che la situazione di aggravi.

Purtroppo, però, Agus ha osservato che in tenera età il lipoedema è “poco osservabile”, mentre in età adulta “si confonde quasi sempre con la cellulite”. Di cosa si tratta, invece?

lipoedema

Nel 25% dei casi la causa principale è la postura.

Per risolvere il problema

ha spiegato l'esperto

occorre imparare a camminare correttamente, sia per risvolti estetici che per questioni di salute.

Da questo punto di vista un'analisi posturale permette di capire se si appoggia a terra in modo corretto. In caso contrario un buon plantare può risolvere il problema. Non bisogna però dimenticare nemmeno l'importanza del movimento delle braccia nella gestione della postura.

La sua assenza

ha sottolineato Agus

potrebbe altresì causare problemi.

Il nostro consiglio è di rivolgervi al vostro medico nel caso in cui doveste notare la comparsa di un inestetismo sulle gambe che vi fa pensare a cellulite. Con i suoi consigli saprete come affrontarlo al meglio, evitando peggioramenti e togliendovi il dubbio che sotto a quella che sembra buccia d'arancia si nasconda in realtà un problema di diverso tipo.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail