Quarq: l’evoluzione del ciclocomputer

È una verità innegabile: l’innovazione tecnologica può migliorare le prestazioni atletiche e l’efficacia dell’allenamento. Se poi parliamo di ciclismo, dal livello amatoriale a quello agonistico, diventa un vero e proprio assioma. Soprattutto perché è possibile tenere sotto controllo ogni aspetto dell’allenamento per aggiustare il tiro in caso di sbavature. È per questo che sono nati i ciclocomputer e che Quarq è il figlio di tanta evoluzione.

Si tratta di un avanzatissimo micro-computer da manubrio che oltre a fornire una serie di parametri consueti come distanze, velocità, battito cardiaco, temperatura, è equipaggiato con un GPS che consente di localizzare esattamente il ciclista. Alla piccola consolle da manubrio si associa un sensore che monitora tutti i dati da tenere d’occhio durante l’allenamento.

Via | Gizmowatch.com

  • shares
  • Mail